Rimini: il presidente Vitali censura le polemiche sul fisco "persecutorio"

Rimini: il presidente Vitali censura le polemiche sul fisco "persecutorio"

Rimini: il presidente Vitali censura le polemiche sul fisco "persecutorio"

RIMINI -  Lo sforzo quotidiano delle Fiamme Gialle contro l'illegalita' "e' fondamentale per la qualita' della vita del nostro territorio che passa anche attraverso un sistema finanziario e un'economia sempre piu' sicure e trasparenti". Per Stefano Vitali, presidente della provincia, le polemiche sui controlli fiscali "persecutori" quindi non si pongono, come avevano invece lasciato intendere bagnini e gestori di discoteche.

 

SONDAGGIO: DICHIARATI REDDITI DA FAME PER BAGNINI E DISCOTECHE, CI CREDI?

 

Nell'incontro di venerdì mattina con il colonnello Enrico Cecchi, comandante provinciale della Guardia di Finanza, e i rinforzi arrivati per potenziare i controlli. Vitali ha espresso cosi' "un grazie preventivo a tutti gli uomini della guardia di finanza che saranno impegnati per rendere piu' sicura la nostra riviera in questi giorni di forte affluenza".

 

Ha quindi sottolineato l'importanza del loro ruolo nella lotta all'illegalita' e nel perseguimento di un sistema finanziario ed economico sano. Parole che mettono a tacere le polemiche dei giorni scorsi nate a seguito degli esiti dei controlli negli stabilimenti balneari e nelle discoteche della Riviera

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Pinhead
    Pinhead

    Sia i finanzieri che Vitali hanno lo stipendio pagato coi soldi estorti in questo modo alle persone che hanno la sventura di trovarsi a lavorare in questo territorio. Non stupisce quindi che i primi si avventino come cani rabbiosi sul frutto del lavoro di chi produce rischiando del proprio, e il secondo dia loro carezze e un biscotto per ricompensarli dopo il "buon lavoro" svolto.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -