Rimini, il Rigoletto al cinema Tiberio

Rimini, il Rigoletto al cinema Tiberio

La stagione di Opera Live al Cinema Teatro Tiberio di Rimini (via San Giuliano, 16) propone martedì 26 ottobre alle ore 20.30 e sabato 30 ottobre alle ore 16 la proiezione in alta definizione su grande schermo del Rigoletto di Verdi nell'allestimento andato in scena al Teatro Regio di Parma nel 2008 per la regia di Stefano Viziali e la direzione di Massimo Zanetti con Francesco Depuro, Leo Nucci, George Gagnidze, Nino Machaidze e Marco Spotti nei ruoli principali.


Rigoletto è un'opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratta dal dramma di Victor Hugo Le Roi s'amuse ("Il re si diverte").La prima ebbe luogo l'11 marzo 1851 al Teatro La Fenice di Venezia.  Con Il trovatore (1853) e La traviata (1853) è parte della cosiddetta "trilogia popolare" di Verdi. Centrato sulla drammatica e originale figura di un buffone di corte, Rigoletto fu inizialmente oggetto della censura austriaca. La stessa sorte era toccata nel 1832 a Le Roi s'amuse, bloccata dalla censura e riproposta solo 50 anni dopo la prima.


Nel dramma di Hugo, che non piacque né al pubblico né alla critica, erano infatti descritte senza mezzi termini le dissolutezze della corte francese, con al centro il libertinaggio di Francesco I, re di Francia. Nell'opera si arrivò al compromesso di far svolgere l'azione alla corte di Mantova, a quel tempo non più esistente, trasformando il re di Francia nel duca di Mantova, e cambiando il nome del protagonista da Triboulet a Rigoletto (dal francese rigoler che significa ridere).


Intenso dramma di passione, tradimento, amore filiale e vendetta, Rigoletto non solo offre una combinazione perfetta di ricchezza melodica e potenza drammatica, ma pone lucidamente in evidenza le tensioni sociali e la subalterna condizione femminile in una realtà nella quale il pubblico ottocentesco poteva facilmente rispecchiarsi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -