Rimini, il sindaco: "Palacongressi, dietro c'è chi tenta di massacrare la città"

Rimini, il sindaco: "Palacongressi, dietro c'è chi tenta di massacrare la città"

Rimini, il sindaco: "Palacongressi, dietro c'è chi tenta di massacrare la città"

RIMINI - "Il Palacongressi è un'opera strategica, di eccezionale importanza e straordinario rilievo per la realtà economica riminese", sono le parole del sindaco di Rimini Alberto Ravaioli in consiglio comunale. "Siamo fermamente convinti che il Palacongressi rappresenta uno degli elementi decisivi, un vero volano, per lo sviluppo della nostra realtà. Gli indicatori accettati internazionalmente stimano una ricaduta positiva sul territorio pari a quasi 20 volte (ed è una stima prudente) il volume economico sviluppato dai congressi."

 

"Un indotto che ricade non solo sul comparto ricettivo e dei servizi più strettamente legati all'ospitalità di qualità, ma anche su settori vicini che vanno dall'artigianato al trasporto, dalle prestazioni professionali alla tecnica. Ciò significa - è evidente - maggiori opportunità per l'attività delle imprese e crescita dei livelli occupazionali. In un momento critico per l'economia nazionale come quello attuale, investire sul Palacongressi significa senza dubbio investire sullo sviluppo dell'intera città".

 

Ricolda Ravaioli: "Difficile e complessa è stata la storia della costruzione amministrativa del Palacongressi. A questo fine vale la pena di ricordare anche che il Palacongressi stesso è stato un'opera che ha avuto fin dall'inizio oppositori manifesti e occulti, soprattutto al di fuori della città.

Molte difficoltà sono state superate nel cammino procedurale, che abbiamo sempre affrontato con la tenacia che caratterizza la nostra classe dirigente".

 

Quindi il punto. Lo stop imprevisto e inatteso, "di significato verosimilmente diverso, e ancora oggi a fatica riusciamo a capire l'esatto "perimetro" della dimensione dei problemi". Questo perché "lo "stop" del Palacongressi è un problema che non deve essere assolutamente sottovalutato.

Occorre in questa fase conservare l'opportuna freddezza per affrontare i problemi e valutare l'effettivo svolgimento dei fatti, e dimostrare quindi la necessaria capacità decisionale per governare il processo e la risoluzione dello stesso".

 

"Si tratta di una questione tecnica e dunque per questo non ha bisogno di alcuna strumentalizzazione nell'uno e nell'altro senso. Soprattutto non ha bisogno che, celato dietro a questi problemi tecnici, stia chi ne approfitta per attaccare e vorrei dire "massacrare" politicamente la città. Noi diciamo apertamente NO a questi atteggiamenti. Chi li professa, lo chiediamo per cortesia ma con fermezza, stia lontano dalla città di Rimini".

 

"L'Amministrazione comunale agirà per raggiungere e ottenere il superamento dell'attuale stallo, nel rispetto del lavoro degli organismi tecnici e della Magistratura, auspicando - laddove possibile - la maggiore rapidità nell'iter procedurale e in quello degli atti amministrativi. Tutto il Consiglio e la Giunta sono oggi riuniti per ascoltare dal Presidente Cagnoni la cronistoria dei fatti, il loro inquadramento per quanto è dato conoscere, i tempi e i modi per superare questo negativo stop all'apertura di un'opera di così grande rilievo, imprescindibile per il nostro territorio".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di rob
    rob

    Il Sindaco Ravaioli ha ragione. L''On. Pini nella sua battaglia contro il PD di Rimini utilizza qualsiasi strumento a sua disposizione anche se è consapevole che potrebbe anche arrecare danni permanenti ed irreparabili all'economia della città di rimini. Detto questo, lo stesso Onorevole ha dichiarato che possiede "documenti talmente delicati sul palacongressi" che dirà solo dopo averli depositati in procura. Poiche Pini non è un tecnico del mestiere è chiaro che chi fa la denuncia nel concreto dovrà essere qualcuno che ha informazioni segrete o dello stesso costruttore e/o che cerca di fare in tutti i modi affinche il palacongressi non apra. Bisognerebbe quindi capire COME queste informazioni della nuova denuncia sono state reperite, CHI le ha fornite, PERCHE sta succedendo tutto questo.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -