Rimini, il vescovo manda ai riminesi la sua lettera pastorale stampata in 10mila copie

Rimini, il vescovo manda ai riminesi la sua lettera pastorale stampata in 10mila copie

Rimini, il vescovo manda ai riminesi la sua lettera pastorale stampata in 10mila copie

RIMINI - Cosa significa "fare i cristiani"? Come "formare i cristiani" e come "vivere da cristiani"? Se lo chiede il vescovo di Rimini, monsignor Francesco Lambiasi, con la sua lettera pastorale 2010, presentata alla stampa nella sala Santa Colomba della Diocesi romagnola. Quest'anno la missiva del  vescovo riminese, la sua terza, e' rivolta a tutta la comunita' cristiana locale: sacerdoti, diaconi, consacrati e fedeli laici.

 

Stampata in 10 mila copie e gia' in odore di ristampa, la pastorale 2010 del vescovo riminese (una quarantina di pagine) invita i fedeli a riflettere sulle pedagogia della vita cristiana. A guidare Lambiasi nella sua analisi sia le Beatitudini evangeliche sia gli ambiti ecclesiali indicati dal convegno della chiesa italiana di Verona. Il vescovo invita tutti ad una conversione in grado di superare il "degrado morale" che a suo giudizio affligge la societa'.

 

Non a caso le espressioni che piu' ricorrono nel testo di Lambiasi sono, in ordine sparso, "sobrieta'", "promozione" della persona, "solidarieta'", "purezza". Il vescovo riminese ricorda, tra l'altro, alcune delle tappe fondamentali della sua vita di uomo e di sacerdote: dall'infanzia nella famiglia cristiana al film "Marcellino pane e vino", dagli anni del seminario alla riscoperta della fede. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -