RIMINI - Il Wwf e il piano provinciale dei rifiuti

RIMINI - Il Wwf e il piano provinciale dei rifiuti

RIMINI - Seppure con ritardo e dopo la messa in mora della Comunità Europea, è in dirittura d' arrivo il Piano Provinciale dei rifiuti.La Provincia di Rimini ha ancora un pò di tempo per ripensare sulle scelte fatte in passato ; ci riferiamo alla quarta linea dell' inceneritore di Raibano.


Secondo il WWF prima di arrivare al potenziamento dell' inceneritore ci sono altre vie da percorrere, in primis la raccolta differenziata spinta , che si può ottenere con la raccolta porta a porta. In altre realtà si è superato il 60% di raccolta differenziata, quindi pensiamo che la stessa percentuale si possa ottenere anche a Rimini. Alcuni sostengono che nella nostra realtà ciò si rende difficile , perchè la vocazione turistica del territorio non permette di agire come in altre zone . Non mettiamo in dubbio che da noi la sfida sia più difficile, ma appunto come sfida va affrontata, come una meta da raggiungere , superando tutti gli ostacoli .


Poi , superati questi, sarà un' abitune quotidiana , sarà un corretto stile di vita .Certo è più comodo gettare tutto nel cassonetto , ma non sono certe comodità che fanno una popolazione matura, saggia e rispettosa dell' ambiente. Basta guardare i telegiornali di questi giorni e notare come i cumuli di rifiuti sparsi per le strade di Napoli traboccano di scatoloni di cartone e vari materiali ricicliclabili. In piccolo certe scene si vedono anche da noi , con scatole piene di bottiglie lasciate a terra vicino ai cassonetti , Eternit gettato sul greto dei fiumi e discariche abusive di inerti in ogni stradina isolata.


Non è facile educare alla civiltà , ma questo è il compito dei politici , i quali non devono gettare la spugna scegliendo la soluzione più comoda , quale l' incenerimento dei rifiuti , più comoda sì , ma anche meno ambientalista. Se in tanti paesi europei da anni si fa in ogni casa la raccolta differenziata , perchè noi dobbiamo essere da meno ? siamo un paese turistico e quale esempio vogliamo dare ai tedeschi che vengono in vacanza da noi e che nel loro paese fanno ogni giorno la raccolta differenziata e che nelle loro case hanno tranquillamente tre bidoncini diversi e non se ne lamentano proprio ?


Coi soldi che si spenderebbero per un nuovo forno , si possono comperare i bidoncini per la differenziata e si può fare tanta campagna , quartiere per quartiere di sensibilizzazione e di educazione della popolazione e nel caso anche di repressione dei comportamenti sbagliati.

Il WWF chiede quindi alla Provincia di ripensare alle scelte fatte in passato, di cambiare rotta , di avviarsi verso comportamenti eco-compatibili in difesa dell' ambiente e della salute dell' uomo .

Secondo noi una raccolta differenziata spinta , attuata su tutto il territorio provinciale, renderebbe inutile la costruzione di un nuovo forno e sarebbe un grande beneficio per l' ambiente.


Il WWF chiede quindi alla Provincia di concordare con HERA un nuovo Piano Provinciale dei rifiuti, che metta in primo posto la raccolta differenziate e che sia in linea con le direttive CEE.


Maria Tersa Pazzaglia

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

resp. WWF Sez. Rimini

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -