Rimini: Imprese e liquidità, accordo per il credito agevolato ai fornitori del Comune

Rimini: Imprese e liquidità, accordo per il credito agevolato ai fornitori del Comune

RIMINI - Via libera a linee di credito agevolate a favore delle imprese e dei soggetti che vantano crediti nei confronti del Comune di Rimini. La delibera è stata approvata martedì dalla Giunta e nasce dalla consapevolezza che il rispetto del patto di stabilità per gli anni 2010/2012 potrebbe costringere l'Amministrazione comunale a modificare la programmazione dei pagamenti delle spese in conto capitale, anche ritardandoli.

 

Per dare un fattivo contributo alle esigenze di liquidità alle imprese, già provate dall'attuale congiuntura e dalla difficoltà di raccolta delle commesse, il Comune di Rimini ha stipulato una convenzione con Carim Spa (che svolge il servizio di tesoreria per l'ente), a cui hanno dato adesione anche Banca Valconca, Valmarecchia e Banca Popolare dell'Emilia Romagna. L'accordo, che è frutto del confronto con le associazioni di categoria e la Camera di commercio di Rimini, consentirà la concessione di linee di credito agevolate ai soggetti che vantano un credito certo ed esigibile nei confronti del Comune, che farà da garante. In questo modo sarà possibile smobilitare i crediti vantati dai fornitori nei confronti dell'ente.

 

Le imprese, che altrimenti si potrebbero trovare in difficoltà di liquidità nel non incassare i propri crediti alle scadenze, potranno così ottenere anticipazioni sulle fatture emesse a carico dell'Amministrazione, a costi sensibilmente inferiori rispetto alla norma.

 

La convenzione resta aperta all'adesione di altri istituti di credito presenti sul territorio che intrattengono rapporti con i fornitori dell'Amministrazione comunale. I creditori potranno ovviamente decidere se usufruire o meno della possibilità.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -