Rimini: infortunio marittimo, ferito un 32enne

Rimini: infortunio marittimo, ferito un 32enne

Rimini: infortunio marittimo, ferito un 32enne

RIMINI - Infortunio marittimo mercoledì pomeriggio a Rimini. Un uomo di 32 anni è stato soccorso, intorno alle 13.29, in zona Largo Boscovich, presso l'area pescherecci fuori diga, dai sanitari del "118", intervenuti sul posto con un'ambulanza e l'auto medicalizzata. Dopo le prime cure sul posto, è stato trasportato con "codice 3" all'ospedale Infermi. Ancora non è chiara la dinamica dell'incidente sulla quale indagano gli uomini della Capitaneria di Porto.

 

L'operazione di salvataggio è iniziata alle ore 13:20 quando alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Rimini è giunta una chiamata sul Canale radio di emergenza marittima (CH 16 VHF) da parte dell'equipaggio del M/P BINA riferendo che un marittimo è precipitato in acqua fratturandosi la gamba destra. L'unità ha comunicato inoltre di essere temporaneamente impossibilitata al recupero a causa di un problema all'elica.

 

Quindi è stata disposta l'immediata uscita della CP 842; contestualmente è stata allertata la motovedetta CP 2107 e il 118, richiedendo l'intervento di personale sanitario in piazzale Boscovich per il successivo imbarco a bordo della predetta motovedetta al fine di poter prestare tempestivamente le prime cure al malcapitato. Alle ore 13:44 la motovedetta CP 842 è giunta sul posto, riferendo che infortunato, che nel frattempo era già stato recuperato a bordo della propria unità, che era cosciente ma che riportava una frattura scomposta alla tibia e al perone della gamba destra con consistente perdita di sangue.

 

Appurata l'impossibilità di un trasbordo in sicurezza del malcapitato a bordo della motovedetta CP 842, si è proceduta a tamponare la perdita di sangue nell'attesa dell'arrivo del personale sanitario che è giunto sul posto, a bordo della motovedetta CP 2107, alle ore 14:05 si è proceduta ad immobilizzare l'infortunato. Una volta trasbordato in piena sicurezza il marittimo sulla motovedetta CP 2107, su è diretti immediatamente verso il porto di Rimini, con a bordo il personale sanitario - che ha tenuto sotto costante osservazione il marittimo - e scortata dalla motovedetta CP 842.

 

Alle ore 14:25 la CP 2107 ha raggiunto il piazzale Boscovich, procedendo allo sbarco del marittimo - ancora sensibilmente dolorante - il quale è stato assistito in banchina per qualche minuto da personale del 118 e della Guardia Costiera, prima di essere caricato a bordo dell'ambulanza precedentemente giunta sul posto. Da sommarie informazioni acquisite sembrerebbe che la caduta si sia verificata accidentalmente a causa dell'inceppamento dell'elica del motopesca, per cause tutt'ora in corso di accertamento. Il marittimo è stato ricoverato presso l'ospedale di Rimini, con prognosi superiore ai 30 giorni.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -