Rimini: l'impegno delle associazioni di volontariato per i meno fortunati

Rimini: l'impegno delle associazioni di volontariato per i meno fortunati

Domenica, in occasione della giornata che la Chiesa dedica ai malati di lebbra, la Protezione civile della Provincia di Rimini e il coordinamento delle associazioni di volontariato, sono state presenti in Piazza Tre Martiri con un gazebo e delle installazioni per far conoscere Frate Apollonio e il suo lavoro con i lebbrosi in Brasile e per ricordare le vittime del terremoto di Haiti.

 

Frate Apollonio è stato presentato alla protezione civile riminese da Franco Pasargiklian, direttore della rivista nazionale della Protezione Civile e dall'ing. Daniele Cariola, riferimento italiano per il frate cappuccino. Entrambi erano presenti in piazza.

L'appuntamento di ieri è stato l'occasione per ricordare chi, come frate Apollonio e i volontari, in maniera silenziosa svolge un ruolo indispensabile a fianco di chi soffre, dai lebbrosi in Brasile alla popolazione di Haiti.

 

Proprio per valorizzare il ruolo del volontariato in Piazza c'era anche Volontarimini, centro servizi per il volontariato, con la campagna "Con noi non diventi famoso ma puoi essere qualcuno". Nonostante le pessime condizioni atmosferiche sono state molte le persone che si sono fermate per chiedere informazioni sia sui progetti che per sapere come si diventa volontari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -