Rimini, la Darsena finisce in mani russe

Rimini, la Darsena finisce in mani russe

Rimini - Un magnate russo è il nuovo dominus del Marina blu spa di Rimini, cioè della darsena che si apre a San Giuliano Mare. Il suo nome è Viktor Vekselberg , 48 anni, proprietario di un patrimonio valutato in 14 miliardi di euro: vive e lavora in Svizzera attraverso il gruppo Renova, azionista di diverse aziende russe (e non solo).


La sua Renova Management è da pochi giorni titolare del 51 per cento della darsena di Rimini. Del restante pacchetto azionario, il 30% appartiene al Monte Paschi Siena, il 19% alla Sge (che deteneva anche la quota passata al gruppo svizzero) che fa capo a Giorgio Benvenuti, riminese confermato presidente del cda e amministratore delegato. Segreto assoluto sull’ammontare dell’operazione, ma recenti valutazioni avevano stabilito in circa 26 milioni di euro il valore della quota acquisita.


La Renova, docente universitario, esperto di finanza. Ma non è il solo acquisto della Renova in Italia: pochi giorni fa ha acquisito il controllo della Energetic source, società di Paderno Franciacorta attiva nel settore del trading all’ingrosso di energia elettrica e gas naturale. management otterrà anche la vicepresidenza del Cda, carica affidata a Marino Massimo De Caro


Ma non è tutto: a gennaio ha rilevato il favoloso 'Villa Feltrinelli' di Gargnano, a pochi chilometri da Salò, promettendo inoltre alla madre Russia l’apertura di una cinquantina di alberghi a tre stelle per un investimento totale di circa un miliardo di euro in dieci anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lucio Orioli

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -