Rimini: la Notte Rosa al centro del Consiglio provinciale

Rimini: la Notte Rosa al centro del Consiglio provinciale

RIMINI - In apertura di seduta, il presidente Fabbri ha voluto coinvolgere il Consiglio nel consuntivo della Notte Rosa. "Un consuntivo di grande valore - ha ricordato -. Un evento, una notte fatta propria da tanti turisti. L'evento è rimbalzato sui media nazionali: ad esempio, il Tg2 ha realizzato un servizio che ha fotografato bene lo ‘stare insieme con un sorriso' dell'accoglienza romagnola. La terza edizione ha mostrato un evento in ulteriore crescita rispetto alle prime due".

 

"Nei prossimi giorni - ha proseguito Fabbri - verrà fatto il punto con i Comuni. Il momento topico deve rimanere unico: un'unica notte (probabilmente il 4 luglio 2009, sabato). Lavoreremo anche per utilizzare quei ‘fili positivi', quei rapporti tessuti con Bologna e Milano, ma anche con Torino e Venezia, che ci hanno tenuti all'attenzione di questi capoluoghi della pianura padana".

 

In risposta a un'interrogazione di Luigino Garattoni (capogruppo consiliare dei Verdi per la Pace), l'assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Riziero Santi, ha fatto il punto sul cantiere dell'Istituto scolastico Valgimigli, al momento sospeso. "La situazione del Valgimigli è quella di un cantiere che ha delle difficoltà - ha detto Santi -. Intorno al mese di aprile eravamo ancora in un ritardo ‘fisiologico'. Da allora ad oggi, purtroppo, le cose non sono migliorate e il cantiere è arrivato ad accumulare circa sette mesi di ritardo. Abbiamo chiesto alla ditta di garantire un minimo di venti operai al lavoro e un cronoprogramma che rimettesse (per quanto possibile) i lavori in carreggiata. La mancanza di segnali positivi ha portato alla sospensione dei lavori e alla rescissione del contratto. Nei prossimi giorni incontrerò anche i sindacati. La Provincia ha fatto e continuerà a fare la sua parte perché la situazione venga risolta".

 

Il consigliere Gruppo Misto, Antonino Padalino, ha interrogato l'assessore al Turismo, Marcella Bondoni, sulla presunta vendita non autorizzata di gadget (cappellini e magliette) della Notte rosa. Bondoni, ha ricordato come i gadget non fossero assolutamente in vendita. "L'unico Istituto autorizzato a ricevere denaro per i gadget era lo Ior - ha spiegato Bondoni -, Istituto Oncologico Romagnolo, che ne faceva dono in cambio di una piccola donazione. In base alle segnalazioni del consigliere Padalino, compiremo gli accertamenti del caso per verificare se si sono verificati degli abusi".

 

L'assessore Bondoni ha anche risposto al consigliere Padalino in merito ai costi delle due ultime edizione (2007 e 2008) della Notte Rosa. Risposta che non ha, però, completamente soddisfatto il consigliere del Gruppo Misto, che ha chiesto di ricevere un'ulteriore analisi in forma scritta.

 

L'assessore alle Aree produttive Alberto Rossini ha presentato la relazione sulle aree produttive della provincia di Rimini.

 

Rossini ha ricordato le tre aree individuate e il loro stato d'avanzamento.

"Per quanto riguarda Raibano - ha detto Rossini - è già stata costituita la società di scopo e siamo in fase di sottoscrizione di programma per poter arrivare ad appaltare i lavori entro aprile-maggio del 2009. I programmi riguardano vari tipi di progetto (compreso il fotovoltaico) per poter accedere a diverse tipologie di finanziamento regionale".

 

"Anche per l'area di Santarcangelo, individuata in 400mila metri quadrati, è stata creata una società di scopo. In questo caso l'attenzione maggiore è puntata sul rapporto tra insediamenti produttivi e residenziali. La terza area è quella di Sant'Andrea in Casale, nel comune di San Clemente. Rispetto alle tre aree si è aperto un percorso preciso, comprensivo di cronoprogramma".

 

Diversi sono stati i rilievi fatti dal Consiglio Provinciale, concentrati in particolare intorno ad alcuni temi. In primo luogo, l'attenzione che la Provincia dovrà porre all'omogeneità di sviluppo delle tre aree e al loro rapporto con altri insediamenti più piccoli già esistenti. Poi, l'ecocompatibilità delle strutture e l'opportunità di far convergere quanti più fondi regionali a questo scopo. Ultimo, ma non ultimo, il tema forte di viabilità e mobilità, con una rete stradale che dovrà migliorare ed evolversi di pari passo con lo sviluppo delle aree produttive, puntando soprattutto su una mobilità casa-lavoro che preveda mezzi alternativi al veicolo privato.

 

Il consigliere Padalino si è dichiarato completamente soddisfatto della risposta ricevuta alla sua interrogazione in merito all'addizionale Enel.

 

Approvata a maggioranza la variazione al bilancio di previsione 2008. Contrari la minoranza, Sinistra Critica e Gruppo Misto.

 

Approvato a maggioranza (con la sola astensione del Gruppo Misto) l'adesione alla dichiarazione del Panathlon sull'etica nello sport giovanile.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Respinto l'ordine del giorno, presentato dal consigliere Luigino Garattoni, per la riduzione dei costi relativi ai compensi agli amministratori di Hera holding spa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -