Rimini: la partecipazione di 'Riviera di Rimini' alle Fiere del Turismo

Rimini: la partecipazione di 'Riviera di Rimini' alle Fiere del Turismo

RIMINI -  "I primi segnali che ci vengono dagli operatori incontrati alle Fiere di Colmar, Utrecht e Vienna, disegnano una stagione turistica 2010 ancora complessa per il sistema Italia a causa dell'onda lunga della crisi economica. Ma si colgono anche diversi segnali positivi, soprattutto per la Riviera Adriatica e romagnola in particolare".

 

Così l'Assessore al Turismo della Provincia di Rimini, Fabio Galli, durante la presentazione del calendario di manifestazioni fieristiche nazionali e internazionali a cui prende parte- con personale o con materiale promozionale- ‘Riviera di Rimini'. Si tratta in tutto di 20 appuntamenti (otto con presenza diretta della Provincia di Rimini) da novembre 2009 a aprile 2010 all'interno degli stand APT e Unione di Prodotto Costa grazie ai quali verrà promosso il territorio riminese su specifici segmenti e ambiti d'interesse turistico.

 

"Abbiamo cominciato a novembre con la partecipazione al Sitv di Colmar- spiega Fabio Galli- che vede un forte dinamismo da parte soprattutto degli operatori bellariesi che da anni segnano numeri positivi su questo mercato francese. Quindi a gennaio 2010 siamo stati a Utrecht e a Vienna, negli spazi messi rispettivamente a disposizione da APT e Unione di Costa, traendone indicazioni preziose".

 

La prima è che la destinazione Riviera di Rimini è tra le preferite in Italia dal turista dell'Europa centro-settentrionale. Soprattutto interessante il rinnovato interesse per il turismo legato al Plein Air. "E' un aspetto emerso dalla Vakantiebeurs di Utrecht- prosegue l'Assessore provinciale-. Questo peraltro si incrocia con il fatto che già quest'estate avremo il volo Rimini/Amsterdam: dunque i Paesi Bassi tornano a essere un'area appetibile".

 

Francia con Colmar, Olanda con Utrecht, Austria con Vienna, Belgio con Bruxelles, la BIT di Milano, Germania con Monaco di Baviera e Friburgo, il mercato russo con Mosca  sono i punti fermi del ‘palinsesto' 2010. "L'aspettativa dei nostri operatori- è il commento di Fabio Galli- è che già nei primi tre mesi dell'anno si risalga un po' la china rispetto alle difficoltà del fieristico e congressuale registrate nel 2009. Intanto sono da considerare segnali molto interessanti il fatto che Riviera di Rimini promotion abbia cominciato la scorsa settimana a vendere i biglietti aerei per la prossima estate. In due  giorni sono stati acquistati 2000 biglietti (1000 voli a/r), risultato che nel 2009 era stato raggiunto in un tempo più lungo: 2/3 settimane dall'inizio della vendita. Quindi il dato dei passeggeri russi sui voli aeroportuali per Rimini è in netta ripresa: da ottobre 2009 si è tornati a crescere, con il mese di gennaio 2010 che ha registrato un + 65% rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente. Infine c'è da sottolineare come 205 aziende, tra alberghi e strutture turistiche, abbiano presentato domanda per accedere ai contributi della Legge 40 e del bando europeo POR/FESR. Questo significa che c'è un sensibile ritorno all'investimento e alla riqualificazione, indice di vitalità e desiderio di superare il momento critico attraverso l'innalzamento della qualità".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -