Rimini: la sicurezza sul lavoro arriva nelle scuole

Rimini: la sicurezza sul lavoro arriva nelle scuole

RIMINI - E' partita a febbraio e proseguirà sino alla metà di aprile la campagna di formazione e sensibilizzazione organizzata dalla Provincia, dall'INAIL, dall'INPS e dall'Ufficio Scolastico Provinciale di Rimini per avvicinare gli studenti delle scuole superiori, che si accingono a diventare i lavoratori del futuro, ai temi della sicurezza e della legalità nei luoghi di lavoro.

 

Esperti della Provincia, dell'INAIL, dell'ANMIL, dell'INPS, dello SPSAL dell'Azienda USL, della Direzione Provinciale del Lavoro, del Centro per l'Impiego, dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro, dell'Ufficio Scolastico Provinciale, dell'Osservatorio per l'educazione stradale e la sicurezza - Regione Emilia Romagna, della CGIL, CISL e UIL entreranno direttamente nelle 21 classi dei 9 Istituti Superiori che hanno aderito all'iniziativa proponendosi con lezioni frontali ed esercitazioni pratiche a una platea di circa 500 persone tra studenti e professori. Da rimarcare positivamente la partecipazione di sette classi in più rispetto alla passata edizione e l'ingresso tra gli Istituti partecipanti dell'ITCG Einaudi di Novafeltria.

 

L'iniziativa comprende anche un concorso rivolto agli studenti per la realizzazione di una campagna di informazione, pensata dai ragazzi per i ragazzi, in tema di sicurezza e legalità nei luoghi di lavoro: i progetti vincitori saranno premiati con otto borse di studio dell'importo massimo di 800,00 euro e le scuole con otto premi da 350,00 euro.

 

L'iniziativa sancisce ulteriormente il forte raccordo tra Provincia di Rimini e INAIL di Rimini, per contribuire il più possibile alla diffusione della cultura della legalità e della sicurezza nei luoghi di lavoro, particolarmente utile nel nostro territorio provinciale dove, nel solo 2008, sono stati denunciati all'INAIL 9.054 infortuni sul lavoro, di cui 8 mortali e 324 malattie professionali. Dall'analisi dei dati emerge una diminuzione rispetto al 2007 degli incidenti nell'ambiente ordinario lavorativo (-10,1%), mentre sono in aumento quelli da circolazione stradale (+ 0,9%) e quelli sul percorso casa-lavoro lavoro-casa, cosiddetti "in itinere", (+ 1,9%). Per questo motivo il concorso di quest'anno prevede che i ragazzi possano esercitare le proprie capacità creative, oltre che nel campo della sicurezza e legalità dei luoghi di lavoro, anche nel campo della incidentalità stradale cd "in itinere".

 

Tutti i materiali relativi all'iniziativa sono consultabili dai siti www.provincia.rimini.it e www.inail.it/emilia-romagna.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -