Rimini, ladro si getta in mare e rischia di annegare. La Polizia lo salva e l'arresta

Rimini, ladro si getta in mare e rischia di annegare. La Polizia lo salva e l'arresta

Rimini, ladro si getta in mare e rischia di annegare. La Polizia lo salva e l'arresta

RIMINI - Per sfuggire alla cattura della Polizia si è gettato in mare. Ma non sapendo nuotare ha rischiato di annegare. In suo soccorso sono arrivati i poliziotti con una barchetta che l'hanno tratto in salvo. Protagonista del rocambolesco episodio, avvenuto nella nottata tra lunedì e martedì nel porto canale di Rimini, un marocchino di 36 anni. Tutto ha avuto inizio quando l'extracomunitario ha derubato del borsello una coppia che si era appartata in spiaggia.

 

I due giovani si sono accorti della presenza del ladro, provando a bloccarlo. Ma quest'ultimo ha reagito con forza, picchiandoli e dandosi alla fuga con l'auto dei malcapitati. In quel momento stava transitando in zona una pattuglia della Volante della Questura, che si è messa all'inseguimento della vettura appena rubata. Il ladro a quel punto ha abbandonato l'auto, gettandosi d'istinto in mare.

 

Il 36enne, non sapendo nuotare, ha rischiato di annegare. Così l'inseguimento dei poliziotti si è trasformato in salvataggio. Il marocchino è stato arrestato con l'accusa di rapina e lesioni personali. Per i due giovani la consolazione di aver recuperato interamente la refurtiva.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Marafone
    Marafone

    ancora un marocchino ...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -