Rimini, le categorie economiche fanno quadrato sul Palas: "E' bello e sicuro"

Rimini, le categorie economiche fanno quadrato sul Palas: "E' bello e sicuro"

Rimini, le categorie economiche fanno quadrato sul Palas: "E' bello e sicuro"

RIMINI - "Il Palas e' bello e sicuro". Le categorie economiche riminesi si schierano in difesa del nuovo palazzo dei congressi. Preso di mira dalla Lega Nord, che ieri sulla 'astronave' dei congressi ha annunciato due esposti alla magistratura e un sopralluogo ministeriale, il futuro centro congressuale secondo le associazioni e' un vero e proprio gioiello. E citano Studi di progettazione di livello internazionale, societa' di costruzioni di livello internazionale.

 

"Studi di progettazione di livello internazionale, societa' di costruzioni di livello internazionale, tecnici controllori esperti a livello internazionale: sulla base di quanto piu' volte dichiarato anche dalla committenza, procedure, documenti e verifiche fatte, ivi compreso il collaudo finale gia' eseguito, dimostrano in modo inequivocabile che il nuovo Palacongressi di Rimini e' a posto", scrivono in un comunicato congiunto gli albergatori dell'Aia, Cna, Confartigianato, Confesercenti, Confcommercio, Confindustria, Confcooperative e LegaCoop.

 

Tutti sanno che "l'opera corrisponde a tutti i requisiti di sicurezza previsti dalla legge". Al Carroccio, che ha sollevato e ricostruito il caso delle possibili irregolarita' edilizie nel corso dell'iter di realizzazione dell'opera, arriva un messaggio diretto: "A fronte di tutto questo e ad opera ormai conclusa, appare del tutto incomprensibile la polemica aperta dall'Onorevole Pini, con motivazioni che alla luce di quanto sopra appaiono assai discutibili".

 

Dunque, "il Palacongressi di Rimini e' un'opera fortemente voluta dalla citta', in gran parte autofinanziata e sostenuta dalla Provincia, dal Comune e dalla Camera di Commercio, con un appoggio pressoche' unanime e trasversale delle forze politiche e del mondo economico", sottolineano le categorie. Di piu': "E' un patrimonio della nostra comunita', in cui le categorie economiche vedono una grande e ulteriore opportunita' di sviluppo. E' cosi' che si fa il bene comune!". Il gruppo di associazioni dice di rimanere perplesso di fronte alle questioni sollevate da Pini: "A noi interessa la politica per il territorio e per l'impresa, e qui si e' fatta. Non ci interessano invece certe polemiche e ci auguriamo che con la chiarezza necessaria le stesse si chiudano

rapidamente".

 

Gli imprenditori riminesi concludono ribadendo che "l'opera che si sta realizzando e' un contenitore di altissimo livello, uno dei piu' belli d'Europa, finanziato per intero con risorse locali, di cui possiamo essere orgogliosi e che fara' di Rimini una delle capitali piu' importanti del mondo per il turismo congressuale". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -