Rimini: luglio di sangue sulle strade. Nove morti

Rimini: luglio di sangue sulle strade. Nove morti

Rimini: luglio di sangue sulle strade. Nove morti

RIMINI - Luglio di sangue sulle strade riminesi, funestate da 9 incidenti mortali, nei quali sono sempre stati coinvolti scooter o moto. Il bilancio del mese è il più tragico degli ultimi anni. La lunga lista è cominciata il primo luglio: Ugo Fantini, 87 anni, mentre procedeva in bicicletta sulla via Flaminia, è stato travolto e ucciso da una moto. L'ultima tragedia, in ordine di tempo, risale a mercoledì, con la morte dello chef, Bartolomeo Tafuri.

 

Sulla superstrada di San Marino, il 30enne, cuoco al Grand Hotel del Titano, ha perso il controllo della sua moto e si è schiantato contro un palo. Altra tragica fine, quella di Giacomo Betti, il 19enne che il 2 luglio, è morto dopo essere stato sbalzato dalla moto dell'amico, a Pennabilli. La drammatica lista continua con Marco Fasano, Adriano Peri, Nicola Falco, Andrea Botticelli, Erjon Dedja e Octavian Mereneau.

 

 

La Polizia stradale, proprio per far fronte a questo fenomeno, ha potenziato il numero di agenti in strada e di quelli in moto. La Croce rossa è impegnata, già dallo scorso week end, nella campagna per la sicurezza stradale. Ogni venerdì e sabato i volontari affiancano la Polizia nei controlli e nelle postazioni in cui si effettuano i test dell'etilometro e dell'eventuale assunzione di droghe.

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -