Rimini, medico dell'Ausl condannato per spaccio di droga

Rimini, medico dell'Ausl condannato per spaccio di droga

Rimini, medico dell'Ausl condannato per spaccio di droga

RIMINI - "La Direzione dell'Azienda USL di Rimini rende noto di aver provveduto, in data 28 luglio, a sospendere dal servizio il medico di continuità assistenziale, a processo con l'accusa di cessione di sostanze stupefacenti": para il colpo l'azienda sanitaria riminese all'annuncio che uno dei suoi medici, un 46enne in servizio come guardia medica del servizio pubblico è stato condannato a tre anni di carcere con l'accusa di spaccio.

 

Come pena accessoria anche tremila euro di multa. Il medico, residente a Riccione, era stato sorpreso a spacciare in discoteca. Non era la prima volta che veniva "pizzicato" con dello stupefacente, ma l'ultima oltre dieci anni fa. Ora l'Ausl "sta valutando ulteriori, eventuali, provvedimenti a tutela della propria immagine".

 

Continua, incessante, l'attività investigativa della Guardia di Finanza di Ravenna, finalizzata al contrasto degli illeciti a danno della proprietà industriale ed intellettuale nonché all'individuazione di laboratori "clandestini", di depositi e dei punti vendita di capi di abbigliamento recanti marchi contraffatti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -