Rimini, Melucci lascia il posto il giunta. Ravaioli: "Non sarà sostituito"

Rimini, Melucci lascia il posto il giunta. Ravaioli: "Non sarà sostituito"

Rimini, Melucci lascia il posto il giunta. Ravaioli: "Non sarà sostituito"

RIMINI - "Grande soddisfazione" per l'ingresso in Giunta regionale del 'suo' vice sindaco; la certezza che "non vi sara' alcun ingresso di nuove figure" nell'esecutivo di palazzo Garampi. Il sindaco di Rimini, Alberto Ravaioli, non perde tempo a fare i propri complimenti per la nomina ad assessore regionale di Maurizio Melucci (Turismo e Commercio le deleghe). "In tre giorni", assicura il primo cittadino sulla tempistica, "provvedero' alle nomine necessarie a Rimini".

 

Sui settori di competenza 'pesanti' in cui Melucci ha operato finora, Turismo e Piano strategico, Ravaioli non vuole anticipare nulla ma osserva: "E' mia abitudine non assumere troppe deleghe, vedremo". Nemmeno il Piano strategico? "Vedremo", insiste Ravaioli. Per il ruolo di vice sindaco a Rimini in pole position rimangono gli assessori Antonella Beltrami, Antonio Gamberini e Roberto Biagini. Quest'ultimo, curiosamente, proprio l'altra sera in aula si e' seduto tra le poltroncine di solito occupate da Melucci.

 

   Intanto, Ravaioli continua a congratularsi sulla fumata bianca: "E' il riconoscimento del lavoro svolto dall'amministrazione comunale e del valore della realta' riminese, che dopo vent'anni tornera' ad essere rappresentata in Giunta regionale, con un assessorato importante come quello al Turismo e Commercio", dice Ravaioli. Il sindaco esprime soddisfazione "anche nel rilevare che, in 10 anni, dalle Giunte comunali da me nominate sono stati valorizzati numerosi assessori, tra cui l'attuale presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali, il deputato Elisa Marchioni e il rettore dell'Universita' di Urbino, Stefano Pivato".

 

Ravaioli chiude sui passi futuri confermando che "faro' sapere a breve la ricomposizione delle deleghe all'interno della Giunta comunale, anticipando che non vi sara' alcun ingresso di nuove figure, anche nello spirito della recente riforma degli Enti locali". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -