Rimini messa a ferro e a fuoco dai rapinatori

Rimini messa a ferro e a fuoco dai rapinatori

Rimini messa a ferro e a fuoco dai rapinatori

RIMINI - Banche e farmacie nel mirino dei rapinatori che imperversano sempre di più in riviera: in provincia di Rimini i malviventi hanno razziato due banche, entrambe della Cassa dei risparmi di Rimini, a Miramare e a Cattolica, ed una farmacia. Coltelli e taglierini sono stati usati per minacciare dipendenti e clienti. Il caso più grave a Cattolica: dove il bandito non ha esisto a puntare alla gola un coltello ad una donna incinta.

 

Il colpo di Cattolica si è verificato in via Cabral. Il bandito solitario ha usato una tecnica assai crudele ed inusuale: ha preso in ostaggio una cliente che usciva per farsi aprire la porta, intorno alle 15. Si è preso un bottino di alcune migliaia di euro. La donna, invece, si è sentita male ed è stata soccorsa dall'ambulanza del 118.

 

L'altro colpo alla Carim, invece, è avvenuto intorno alle 11 a Miramare. Qui due malviventi sono entrati armati di taglierino. A Rivazzurra, infine, sempre la stessa banca è stata presa di mira, ma in questo caso il colpo è fallito. La filiale di via Mantova, infatti, era protetta da un vigilante, che si è insospettito a vedere un giovane che stazionava insistentemente nei paraggi. La farmacia colpita, infine, è in via Marecchiese. Pare che il rapinatore, in questo caso, avesse con sé una pistola.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -