Rimini: messa natalizia all'ospedale "Infermi"

Rimini: messa natalizia all'ospedale "Infermi"

RIMINI - Si è svolta ieri pomeriggio la cerimonia di collocazione, presso la chiesa dell'Ospedale "Infermi" di Rimini, da parte della Diocesi di Rimini, del dipinto "Madonna della Misericordia con Gesù, Beata Chiara e una monaca", seguita da una S. Messa celebrata dal Vescovo, S. Eccellenza Francesco Lambiasi.

 

Nella celebrazione il Vescovo ha osservato, nel corso dell'Omelia, come "l'Azienda sanitaria, e tutte le sue strutture, debbano sempre più tendere ad essere un Santuario in cui curare o comunque confortare i pazienti. Mi è capitato - ha aggiunto - di celebrare in questa chiesta un battesimo d'urgenza per piccini che sembravano gravi, e alcune volte, invece, l'esito della loro malattia è stato felice". Il presule ha quindi impartito la sua benedizione sui cappellani dell'ospedale, sui pazienti e i loro famigliari, nonché sugli operatori sanitari di Rimini.

 

Alle ore 15,30, prima della S. Messa, in Aula G vi è stata la presentazione dell'opera, dipinta da Angelo Sarzetti. Il dipinto è un olio su tela delle dimensioni di due metri per uno e mezzo. Per la precisione si tratta di una pala d'altare forse proveniente dalla distrutta chiesa riminese delle monache degli Angioli (o della beata Chiara), pervenuta alla Congregazione di Carità dopo le soppressioni napoleoniche di fine ‘700 come bene "mobile", e consegnata poi in deposito al Museo della Città nel 1985. Restaurata da Adele Pompili nel 2005, è stata esposta nel 2007 alla mostra "Aree Civium".

 

Il recupero e la collocazione di quest'opera nella chiesa dell'ospedale assume inoltre un significato particolare: nel 1846 il principale ospedale cittadino divenne quello di Santa Maria della Misericordia e mantenne tale intitolazione fino al settembre del 1800, allorché assunse il nome di "Ospedale degli Infermi" che ha tutt'ora.

 

Alla presentazione dell'opera sono intervenuti la dottoressa Michela Cesarini (storico dell'arte); Monsignor Francesco Lambiasi (Vescovo di Rimini); il dottor Stefano De Carolis (referente per la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale dell'A.Usl) in qualità di moderatore. Al comunicato via mail si allegano due foto dell'evento.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -