Rimini, messaggio di Napolitano al Salone della giustizia: "Sistema lacerato"

Rimini, messaggio di Napolitano al Salone della giustizia: "Sistema lacerato"

Rimini, messaggio di Napolitano al Salone della giustizia: "Sistema lacerato"

RIMINI - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione della seconda edizione del Salone della giustizia che si aprira' mercoledì a Rimini, ha fatto pervenire un telegramma di auguri e congratulazioni "per la importante iniziativa" a Filippo Berselli, presidente della commissione Giustizia del Senato. Per Napolitano la giustizia è un "sistema complesso, spesso lacerato da gravi contrapposizioni e caratterizzato da disfunzioni e ritardi".

 

Il capo dello Stato ha scritto tra l'altro che "la nuova formula di comunicazione istituzionale tra i cittadini e le realta' che operano nel settore della giustizia, felicemente inaugurata l'anno scorso, testimonia l'importanza del contatto diretto della societa' civile con i protagonisti della giustizia chiamati a esercitare un ruolo essenziale intervenendo su situazioni che incidono sulla serenita' dei singoli e della collettivita' tutta".

 

"Ho molto apprezzato- ha aggiunto Napolitano- la scelta di riservare quest'anno una intera sessione alla promozione della cultura della legalita' in ambito scolastico. Ai successi nel contrasto alla delinquenza - colti grazie alla straordinaria mobilitazione della magistratura e delle forze dell'ordine - deve infatti accompagnarsi la crescita, specie nelle giovani generazioni, di un forte senso civico insieme alla consapevolezza del valore del rispetto dei principi della Costituzione e di tutte le regole dell'ordinamento".

 

Il Salone della Giustizia, in programma alla Fiera di Rimini dal 2 al 5 dicembre, verra' inaugurato

dal vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura Michele Vietti, dal momento che il presidente del Senato Renato Schifani dovra' presiedere proprio giovedi' mattina una riunione dei capigruppo per mettere a calendario la discussione sulla riforma Gelmini. Nel pomeriggio di domani e' confermato l'intervento del ministro dell'Interno Roberto Maroni. Al Salone sono presenti con propri spazi espositivi quattro ministeri, il Consiglio superiore della magistratura, l'Associazione dei magistrati, il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, l'avvocatura, tutti gli ordini professionali e molte aziende che hanno ritenuto di dover sostenere questo progetto che, come ha ricordato il Guardasigilli Angelino Alfano (cui e' stata riservata la giornata di chiusura),

mette in mostra anche le nostre eccellenze nel campo della sicurezza e della giustizia.

 

Sono previsti 32 workshop giuridici ad altissimo livello e tutta una serie di iniziative (assistenza

legale gratuita, aste di beneficenza, concerti bandistici, "mercatino" di prodotti realizzati dai detenuti, sciarpe destinate ai giovani "ultras della legalita'") per coinvolgere i cittadini in questo spaccato del "pianeta Giustizia". Gli spazi alle pubbliche istituzioni sono stati concessi gratis, come pure gratuiti saranno ingressi e parcheggi. Per tutta la durata dell'evento sara' in funzione la stazione Rimini Fiera, con 32 fermate giornaliere all'interno dei padiglioni. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -