Rimini, metrò di costa: Comune e Provincia rassicurano le associazioni

Rimini, metrò di costa: Comune e Provincia rassicurano le associazioni

RIMINI - "Comprendiamo le preoccupazioni espresse dalle categorie economiche e valutiamo con attenzione il richiamo ad utilizzare meglio le risorse per creare migliori infrastrutture per il territorio. Ci sentiamo, però, di rassicurarle: stiamo andando nella stessa direzione". Comune e Provincia ribadiscono al convinzione dell'investimento compiuto sul trasporto rapido costiero e tranquillizzano le associazioni di categoria.  

 

"A questo proposito vorremmo ricordare che nel Patto per lo sviluppo del territorio riminese, che rilanciava un programma di mandato sia del Comune che della Provincia conosciuto e votato da gran parte dei nostri cittadini, tutte le associazoni economiche avevano scientemente indicato  tra le priorità il tema della mobilità locale puntando decisamente sulla strategia Trc, statale 16 e terza corsia autostradale", ricordano Comune e Provincia.

 

"Da allora nulla è cambiato e tutti i percorsi amministrativi sono stati compiuti in ottemperanza di tale prioritario dettato - precisano le Amministrazioni -. Inoltre - ed è stato ricordato anche qualche giorno fa, allorchè il ministro Matteoli ha riconfermato il Trc nel programma del Governo - l'investimento proviene in gran parte da risorse statali, legate e vincolate alla mobilità".

 

Comune e Provincia ribadiscono che "per noi il Trc è il punto centrale di una strategia che deve modificare radicalmente il modo di muoversi, esaltando al massimo la qualità urbana e ambientale di questa terra".

 

"Vogliamo ringraziare degli stimoli che ci arrivano, volendoli in ogni caso ritenerli coerenti con i programmi di governo nazonali e locali e con gli accordi siglati con le forze economiche e sociali del territorio a garanzia del futuro dei nostri Comuni - concludono -. Infine, ancora una volta si ribadisce che la Provincia di Rimini non ha alcun debito ed è pienamente inn grado di soddisfare gli impegni assunti. Anzi, spesso abbiamo avuto critiche opposte per aver chiuso i conti con troppo avanzo di gestione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -