Rimini, modifica del calendario di raccolta per il tartufo scorzone

Rimini, modifica del calendario di raccolta per il tartufo scorzone

RIMINI - Oggi la Giunta Provinciale ha approvato la modifica al calendario di ricerca e raccolta del Tuber Aestivum, comunemente conosciuto come tartufo ‘scorzone'. Dall'estate 2011, infatti, e per tutte le estati a venire, sarà possibile cogliere il popolare tartufo dal primo giugno al 31 agosto, su tutto il territorio provinciale a 27 comuni.

 

"Abbiamo ascoltato le sollecitazioni provenienti dalle associazioni tartufai del territorio - ha spiegato l'Assessore alle Attività produttive della Provincia di Rimini, Jamil Sadegholvaad - in particolare di quelle dell'Alta Valmarecchia, territorio dove lo scorzone è diffusissimo, molto amato e costituisce opportunità commerciale per tante famiglie".

 

Tecnicamente, l'apertura è stata posticipata dal primo maggio al primo giugno, e la chiusura dal 30 giugno (zone di pianura) e 31 luglio (zone di collina) all'unica data del 31 agosto, su tutto il territorio della provincia a 27 comuni.

 

"La distinzione tra zone di pianura e di collina - ha proseguito Sadegholvaad - non aveva più ragione d'esistere. Infatti, le zone di pianura erano sostanzialmente collocate a mare della statale Adriatica e della via Emilia, dove le piante micorizzate (*) sono poche".

 

La modifica al calendario di raccolta Tuber Aestivum aveva già incassato parere positivo dal Centro Sperimentale di Tartuficoltura di Sant'Angelo in Vado (P-U), Istituto di ricerca più importante d'Italia per lo studio e l'applicazione delle tecniche di tartuficoltura e - in base a una legge nazionale dell'85 - centro preposto ad esprimere parere scientifico in materia.

 

"L'Istituto Sperimentale di Tartuficoltura - ha concluso Sadegholvaad - ha dichiarato che la modifica al calendario di ricerca e raccolta porterà miglioramenti biologici per lo scorzone ed ecologici per l'ambiente che lo ospita. A questi benefici mi sento di aggiungere anche quello economico: infatti, il calendario riminese andrà ad uniformarsi con quello della provincia di Pesaro-Urbino; come espresso dalla volontà dei nostri tartufai e, in particolare, di quelli dei 7 comuni".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -