Rimini: morì dopo aver consumato cocaina, condannati tre trans

Rimini: morì dopo aver consumato cocaina, condannati tre trans

Rimini: morì dopo aver consumato cocaina, condannati tre trans

RIMINI - I giudici del tribunale di Rimini hanno condannato tre transessuali brasiliani nell'ambito del processo relativo alla morte di un operaio riminese di 39 anni stroncato da un overdose di cocaina il 28 agosto del 2004 durante un festino. Si tratta di Carlos Adriano Zanelato Castelan, 35 anni, latitante e contumace, al quale è stata inflitta la pena di 7 anni di reclusione e dello spacciatore della dose fatale, il 32enne Guilgerme Silva Da Rocha, due anni e due mesi.

 

Il terzo, accusato di favoreggiamento personale, dovrà scontare otto mesi. La vittima si era recata nell'appartamento dei trans insieme ad un amico italiano, dove i due si sarebbero appartati con i trans. Lì il 39enne consumò la ‘coca'. Una dose fatale. Morì per "edema polmonare acuto da intossicazione da sostanze stupefacenti". Ad arrestare i tre furono i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Riccione, coordinati dai pm Paolo Gengarelli e Marino Cerioni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -