Rimini, morì dopo zuffa per fila al market. Oltre 6 anni all'aggressore

Rimini, morì dopo zuffa per fila al market. Oltre 6 anni all'aggressore

Rimini, morì dopo zuffa per fila al market. Oltre 6 anni all'aggressore

RIMINI -  Doveva rispondere dell'accusa di omicidio preterintenzionale per la morte di Massimo Moresi Salvetti. L'imputato, Stefano Ciccotto di 35 anni, è stato condannato mercoledì dal giudice del tribunale di Rimini a 6 anni e 8 mesi di reclusione, oltre ad una provvisionale di 20mila euro per le parti civili. L'accusa aveva chiesto una pena di 7 anni. I fatti risalgono al maggio del 2008, quando i due si affrontarono nel parcheggio dell'Eurospin di via Casalecchio.

 

All'origine della discussione una questione di precedenza alla casa. La peggio la riportò Salvetti Moresi, che dovette ricorrere alle cure dei medici dell'ospedale Infermi. Ma poco dopo il giovane morì. L'aggressore, che si era costituito dopo aver visto il suo volto immortalato dalla telecamere di  videosorveglianza, si è sempre dichiarato innocente, ammettendo di aver colpito Moresi Salvetti solo per difesa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -