Rimini: multe contro gli alberghi che non fanno la raccolta differenziata

Rimini: multe contro gli alberghi che non fanno la raccolta differenziata

Rimini: multe contro gli alberghi che non fanno la raccolta differenziata

RIMINI - Fare la raccolta differenziata dei rifiuti a Rimini diventa obbligatorio. Lo ha deciso l'Amministrazione comunale, che per far rispettare la norma ha anche introdotto un'ordinanza che prevede sanzioni da 25 a 500 euro per chi continua a buttare tutto nel bidone grigio dell'indifferenziata. La sanzione sarà applicata a tutte quelle strutture ricettive inadempienti. Il provvedimento è stato assunto per contrastare il consueto calo di differenziata nei mesi estivi.

 

Nel 2005, il capoluogo romagnolo registrava solo il 24,7% di rifiuti riciclati, il tasso è salito al 41% ad aprile scorso, ma l'obiettivo fissato dalla Provincia è di raggiungere il 50% nel 2009. Obiettivi da raggiungere anche con misure estreme. "Non ci potevamo permettere le cadute dell'estate - spiega l'assessore al Bilancio Antonella Beltrami -. L'ordinanza non sarebbe stata necessaria per i nostri cittadini che sono virtuosi, ma spesso gli albergatori e ristoratori si rifiutano di partecipare, nonostante la raccolta giornaliera di tutti i bidoni".

 

Il Comune prende di mira, dunque, le strutture ricettive, perché in troppi l'anno scorso hanno persino negato di ricevere i contenitori, facendo scendere la raccolta differenziata al 30% a maggio e giugno contro i quasi 40% dell'inverno.

 

Al primo gennaio 2008, la tariffa di Hera è salita del 3%. L'1,7% corrisponde all'inflazione programmata, ma il restante 1,3% servirà a raggiungere gli obiettivi del piano d'ambito provinciale. Si tratta di 355 mila euro che, assicura Beltrami "verranno decurtati dal tariffario se il 50% non verrà raggiunto o se il servizio sarà insufficiente.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -