Rimini, muore dopo il coma. Donati gli organi

Rimini, muore dopo il coma. Donati gli organi

RIMINI - Si è verificata pochi giorni fa, presso l'Ospedale "Infermi" di Rimini, una nuova donazione di organi. Bruno Fabbri, di 62 anni, residente a Gradara (Pu) è deceduto in seguito a coma da emorragia cerebrale. La vittima ha donato fegato, reni, cuore e tessuti che sono stati inviati al Centro Trapianti di Bologna. L'Azienda USL, cita una nota, "partecipa al dolore della moglie, dei figli, e di tutti i familiari del signor Fabbri, e li ringrazia per il loro consenso alla donazione, grazie al quale hanno offerto una opportunità di sopravvivenza a diverse persone in lista di attesa".

 

Il Coordinamento Locale Trapianti guidato dal dottor Fabio Bruscoli con la partecipazione di altre strutture aziendali, pone il massimo impegno nell'attività di procurement di organi, che rappresenta spesso anche una forma di consolazione per i famigliari di chi è scomparso, ai quali cerca di stare vicino nei momenti più duri dell'addio, nell'auspicio che il gesto di solidarietà rappresentato dalla donazione conservi anche un senso di speranza che travalica la morte.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -