Rimini, nel 2010 calano i reati. Si spera nella nuova Questura

Rimini, nel 2010 calano i reati. Si spera nella nuova Questura

Rimini, nel 2010 calano i reati. Si spera nella nuova Questura

RIMINI - Calano i reati a Rimini. E' quanto emerge dal bilancio dell'attività 2010 svolta dalla Polizia di Stato illustrato dal Questore Oreste Capocasa. I furti sono calati del 23%, ma flessioni sono state registrate anche nelle voci tentati omicidi (-81%), lesioni dolose (-16%), estorsioni (-25%), percosse e minacce (-22%), abusivismo commerciale, prostituzione e spaccio di stupefacenti. In aumento invece i reati informatici, 50 rispetto ai 23 dell'anno precedente.

 

Sul fronte dell'abusivismo commerciale le forze dell'ordine hanno recuperato circa un milione di euro in merce. Sono 8 i soggetti tratti in arresto, 230 quelli denunciati. In questo ambito si segnala il sequestro di sette auto e di un albergo. Nel 2010 sono stati recuperati oltre mille monili, 400 dei quali restituiti ai 130 legittimi proprietari che li hanno riconosciuti. Nella lotta alla prostituzione, sono stati messi in campo 250 controlli mirati durante l'anno.

 

Il Questore auspica che il 2011 sia l'anno della nuova Questura. "Le trattative con l'amministrazione comunale e con la ditta ‘Dama' sono in corso e speriamo di trovare una soluzione a breve termine". Nel 2010, ha aggiunto Capocasa, "è stata fatta una buona attività di controllo del territorio, con significativa attività di prevenzione con l'impiego di unità cinofile ed agenti del Nucleo Prevenzione Crimine".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -