Rimini, non viene pagato. Minaccia di gettarsi dal Palacongressi

Rimini, non viene pagato. Minaccia di gettarsi dal Palacongressi

Rimini, non viene pagato. Minaccia di gettarsi dal Palacongressi

RIMINI - Attimi di tensione giovedì mattina nel cantiere del Palacongressi di Rimini, dove un operaio egiziano di 34 anni è salito sulle impalcature del cantiere per lamentare la mancata retribuzione. L'extracomunitario ha più volte minacciato di gettarsi nel vuoto, ma è stato convinto a scendere dai Vigili del Fuoco e dagli agenti della locale Questura. L'operaio, in buone condizioni fisiche, ha voluto così attirare l'opinione pubblica per evidenziare il suo disagio.

 

L'egiziano doveva ricevere oltre 2mila euro. Allarmato dall'attuale situazione in cui versa il Palas, ha temuto di non vedere più quanto gli spettava. Così ha deciso per il clamoroso gesto. Oltre alle forze dell'ordine è intervenuto anche il titolare della ditta piacentina subappaltatrice che ha promesso che, entro venerdì, gli verranno corrisposti gli arretrati. Al vaglio la posizione dell'azienda emiliana che ha permesso al 34enne, senza un regolare contratto di lavoro, di lavorare nel cantiere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -