Rimini: Notte Rosa, si pensa già al 2009

Rimini: Notte Rosa, si pensa già al 2009

RIMINI - Grande soddisfazione per quello che è stato un vero e proprio boom. Grandissimi numeri nonostante qualche preoccupazione che vi era per il rischio di venire meno della novità. Invece, una crescita totale, sia nei numeri, un milione e mezzo di persone solo sulla costa riminese, che nella partecipazione degli "attori". Tutti, rileva il presidente Fabbri in Giunta, hanno fatto qualcosa: ricette, magliette, palloncini, sconti, cocktail, feste.

 

"Mai vista tanta gente - dice il presidente della Provincia - un pienone estremo. Impensabile, però, e impossibile da portare avanti per molti giorni. Così come è stato realizzato quest'anno ha avuto un'ottima articolazione, tante possibilità per un pubblico eterogeneo. Grazie alla Notte Rosa siamo riusciti a risalire e a riconquistare luglio per quanto concerne le presenze turistiche. Ora occorre progettare già l'evento del 2009 e la data che viene spontaneo pensare è quella di sabato 4 luglio".

 

Sia il presidente che gli assessori provinciali, quello al turismo in testa, sono fortemente convinti che la "notte magica" possa essere solo una, unica, una grande festa corale. Il rito deve essere uno solo".

 

Per il presidente l'evento sta diventando sempre più pacchetto turistico, da tre, cinque, sette giorni. "Organizziamoci per arrivare al clou, potenziamo l'offerta. Facciamo come abbiamo fatto quest'anno con la notte dei bambini a Bellaria e Assalti al cuore, due tre giorni di incontri culturali importanti che servono a preparare il terreno per l'evento finale. In questo senso i Comuni devono fare la loro parte, possono organizzare gli altri appuntamenti anche per una settimana".

 

Molto positivo è stato giudicato il rapporto con Milano e con Bologna ed anche l'ottima collaborazione con il Casinò di Venezia e i privati che quest'anno hanno cominciato a investire.

 

"Occorre continuare il collegamento con Milano e Bologna estendendolo anche a Torino perché noi siamo la riviera di casa loro. Anzi, sarebbe bene riuscire a coinvolgere il prossimo anno anche i Paesi vicini, come la Svizzera, la Francia, la Germania e l'Austria".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine un titolo di merito a tutti coloro che hanno contribuito a evidenziare, ancora una volta, la capacità del sistema riminese.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -