Rimini, nuovo Centro sportivo per il gioco del calcio nell'area Ghigi: aggiudicata la gara

Rimini, nuovo Centro sportivo per il gioco del calcio nell'area Ghigi: aggiudicata la gara

RIMINI - E' stata aggiudicata al raggruppamento temporaneo composto dalle imprese Edile Carpentieri Srl ed Edilizia Moderna Srl la gara per la progettazione, la realizzazione e la gestione in concessione del Centro sportivo per il gioco del calcio nell'area Ghigi. Il centro sorgerà su un terreno nella disponibilità dell'Amministrazione comunale, in via Montevecchio, in linea con le previsioni del Piano regolatore.

 

Per un importo complessivo netto di oltre 4 milioni e mezzo di euro, il bando di gara prevede la costruzione e gestione di un centro sportivo per il gioco del calcio composto da un edificio polifunzionale a due piani con spogliatoi, servizi, sala conferenze, negozio, bar, ristorante e annesso parcheggio; due campi da calcio in erba sintetica, un campo da calcio a 8 e tre campi da calcetto, oltre che un percorso sportivo all'aperto destinato al riscaldamento degli atleti. L'intervento si completa con la riqualificazione del fondo dei due campi da calcio in erba naturale (con l'installazione di una tribuna metallica di circa 500 posti) e dell'edificio adibito a spogliatoi (circa mq 270) oggi esistenti.

 

La gestione dell'opera dovrà obbligatoriamente garantire alcuni servizi, tra cui la promozione, l'organizzazione e la gestione di tutte le attività sportive propedeutiche all'attività calcistica (calcio, calcio a 8 e a 5) organizzata da scuole pubbliche o private, di ogni ordine e grado, e da associazioni, società ed enti sportivi; la promozione, organizzazione e gestione di tutte le attività di atletica leggera "libera", ossia di singoli individui o gruppi non formalmente costituiti in un ente o associazione; lo svolgimento dei servizi necessari alla fruizione delle attività convenzionate. Il concessionario dovrà consentire al pubblico l'accesso gratuito al percorso sportivo scoperto compreso nell'impianto, mentre dietro apposita richiesta dell'Amministrazione dovrà concedere in uso l'impianto, per lo sport del calcio, per un determinato numero di giorni e in orari definiti.

 

Il concessionario avrà diritto di gestire funzionalmente e di sfruttare economicamente l'opera realizzata per la durata della concessione, stabilita in 30 anni a garanzia della sostenibilità dell'iniziativa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -