Rimini, nuovo protocollo contro le infiltrazioni mafiose

Rimini, nuovo protocollo contro le infiltrazioni mafiose

Rimini, nuovo protocollo contro le infiltrazioni mafiose

La Giunta provinciale di Rimini ha approvato la sottoscrizione del ‘Protocollo 2011 di legalità con la Prefettura di Rimini per contrastare infiltrazioni della criminalità organizzata negli appalti'. Il documento prevede il monitoraggio e interventi preventivi che hanno l'obiettivo di impedire potenziali propagazioni di sodalizi criminali organizzati, assicurando la legalità a partire da uno dei settori tradizionalmente più vulnerabili, quale quello degli appalti di opere e dei lavori pubblici.

 

Questo si traduce in impegni rigorosi sul fronte del rispetto della sicurezza delle condizioni lavorative, dell'obbligo della denuncia di richieste illecite di denaro o di offerte criminali di protezione, delle regole sui subappalti, della verifica dell'adempimento degli obblighi retributivi e contributivi e dei flussi finanziari.

 

"Proprio oggi- dichiara il Presidente Stefano Vitali - il ‘Sole 24 Ore- Centro Nord' riporta un'intervista al Coordinatore della Direzione distrettuale antimafia dell'Emilia Romagna, Roberto Alfonso. ‘L'Emilia Romagna- dice il procuratore capo- è una terra di investimenti per la criminalità organizzata...è necessario alzare il livello di guardia e prendere atto della presenza del fenomeno perché se si vuole contrastare una malattia, il primo passo è riconoscerne l'esistenza'. Tra gli interventi di contrasto più efficaci che possano mettere in campo gli Enti locali ci sono i protocolli sugli appalti. Quello approvato quest'oggi, e frutto del lavoro di coordinamento e concertazione condotto dalla Prefettura di Rimini, è un deciso passo in avanti nel riconoscere e combattere quello che è un elemento devastante nel corrompere il tessuto socioeconomico di un territorio. Credo fermamente che tutti gli Enti del territorio riminese condivideranno e si riconosceranno in questo prezioso accordo".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -