Rimini, offriva massaggi cinesi. In realtà era una casa a luci rosse

Rimini, offriva massaggi cinesi. In realtà era una casa a luci rosse

Rimini, offriva massaggi cinesi. In realtà era una casa a luci rosse

 

RIMINI - Scoperto dagli agenti della Squadra Mobile di Rimini un giro di squillo. A gestirlo era una cinese di 43 anni. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la donna adescava i clienti attraverso alcuni annunci in cui si offriva massaggi. Il nucleo era in un appartamento di via Cassiopea, dove gli acquirenti potevano scegliere ben cinque massaggiatrici, tutte cinese e anche clandestine. A raccogliere gli appuntamenti era la 43enne stessa.

 

Era la donna a gestire il tariffario, variabile a secondo delle prestazioni. La donna è stata fermata domenica mentre usciva dall'abitazione. Con se aveva 5mila euro, ritenuti provento dell'illecita attività.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -