Rimini, operazione anticrimine dei Carabinieri: dieci arresti ed otto denunce

Rimini, operazione anticrimine dei Carabinieri: dieci arresti ed otto denunce

Rimini, operazione anticrimine dei Carabinieri: dieci arresti ed otto denunce

RIMINI - E' di dieci arresti ed otto denunce il bilancio di un'operazione anticrimine svolta dai Carabinieri delle Compagnie di Rimini, Riccione e Novafeltria nel fine settimana. A Rimini un egiziano di 55 anni, residente a Ravenna, è finito in manette in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per stalking nei confronti della moglie. Sempre a Rimini è stata arrestata una cittadina polacca di 30 poiché deve scontare due anni e sei mesi di carcere per rapina.

 

Due cittadini bengalesi, rispettivamente di 24 e 29 anni, sono stati invece finiti in manette per non aver ottemperato al decreto di espulsione firmati l'8 marzo ed il 15 luglio del 2009 dal Questore di Bologna. Durante il controllo i militari hanno rinvenuto merce contraffatta in stato di abbandono per un valore di alcune centinaia di euro. Un cinese di 44 anni, controllato in via Spadazzi, è risultato inottemperante all'ordine di espulsione firmato dalla Questura di Brescia il 12 agosto 2008.

 

Dovrà rispondere dell'accusa di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti un 29enne di Bondeno (Ferrara), sorpreso mentre cedeva una dose di 7,2 grammi di hashish ad un giovane riminese, quest'ultimo segnalato alla locale Prefettura. A Riccione sono quattro i giovani arrestati per spaccio di droga, tutti originari di Casale Monferrato (Alessandria)l. Si tratta dei maschi M.C. e D.M, entrambi di 21 anni, e delle femmine M.A, e di S.B,entrambe ventenni.

 

A richiedere l'intervento degli uomini dell'Arma è stato il titolare di un ristorante. I giovani, dopo aver consumato la cena, non avevano i soldi per saltare il conto. All'arrivo della pattuglia i ragazzi hanno evidenziato un certo nervosismo. La perquisizione della loro auto ha permesso di recuperare 80 involucri termosaldati, contenenti complessivamente 29,4 grammi di Mdma, posti sotto sequestro.

 

Sei prostitute, cinque romene ed una bulgara, lungo i marciapiedi di viale Regina Margherita, sono state denunciate per inosservanza al foglio di via obbligatorio emesso nei loro confronti. Deferito a piede libero anche un pregiudicato partenopeo per aver evaso gli arresti domiciliari, mentre un 40enne riminese è stato denunciato a Novafeltria per aver alterato la patente di guida nella scadenza di validità.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -