Rimini, operazione 'Dolce Vita': altro spacciatore in manette

Rimini, operazione 'Dolce Vita': altro spacciatore in manette

Rimini, operazione 'Dolce Vita': altro spacciatore in manette

RIMINI - Nuovi sviluppi nell'inchiesta "Dolce Vita" della Squadra Mobile di Rimini. Giovedì pomeriggio è stato arrestato all'aeroporto "Marconi" di Bologna un giovane albanese di 24 anni, accusato di aver spacciato stupefacenti in un noto ristorante di Marina Centro. L'extracomunitario, considerato uno dei pusher abituali del locale,  era appena sbarcato da un volo proveniente dall'Albania, dove presumibilmente si era rifugiato per sfuggire all'arresto.

 

L'operazione aveva portato in carcere due albanesi, un rumeno ed un napoletano e il direttore di sala del ristorante, che gestiva un vasto giro di spaccio e prostituzione rivolto ad una clientela selezionata della Rimini bene, tra cui imprenditori e sportivi. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la droga veniva consumata addirittura al tavolo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -