Rimini, parte la 61° edizione della Sagra Malatestiana

Rimini, parte la 61° edizione della Sagra Malatestiana

Rimini, parte la 61° edizione della Sagra Malatestiana

RIMINI - Prende il via a Rimini mercoledì 4 agosto la 61.a edizione della Sagra Musicale Malatestiana. Una delle più antiche e prestigiose rassegne musicali italiane ospiterà ancora una volta grandi orchestre sinfoniche, direttori e solisti di spicco internazionale e progetti originali dove la musica si intreccia con le altre arti. Gewandhausorchester Leipzig, Mahler Chamber Orchestra, Filarmonica della Scala, Czech Philharmonic Orchestra, Bayerisches Staatsorchester, Riccardo Chailly, Semyon Bychkov, Kent Nagano, Fazil Say, Pietro De Maria, Kit Armstrong, questi solo alcuni dei nomi prestigiosi che si alterneranno sul palcoscenico.

 

Inoltre la prima assoluta curata dal regista Denis Krief, dell'esecuzione in forma scenica de Il Canto d'amore e morte dell'alfiere Christoph Rilke nelle due verisoni musicali di Ulmann e Martin e il ciclo BWV BACH, quattro concerti dedicati al Kantor di Lispia. E ancora due progetti speciali, una maratona pianistica dedicata agli "Studi sugli Studi di Chopin" di Godowsky affrontata dal pianista Francesco Libetta e Canticum Cordis Note di musica medicinale, progetto di riscoperta del compositore Benedetto Magni e dei suoi allievi ravennati e riminesi.

 

Ad aprire la Sagra Musicale Maltestiana 2010 sarà BWV-BACH, ciclo di quattro concerti di dedicati alle musiche del kantor di Lispia che dal 4 al 22 agosto anticipano il cartellone sinfonico. Primo appuntamento mercoledì 4 agosto con Gabriele Cassone, virtuoso della tromba, e l'ensemble Pian & Forte, interpreti di Cantate per soprano, tromba solista e archi e di altre celebri pagina di J. S. Bach. Sul palco del Teatro degli Atti si avvicenderanno poi affermati interpreti: il violista da gamba Vittorio Ghielmi (7 agosto) accompagnato dal fratello Lorenzo al clavicembalo, il duo composto dal violinista Luca Giardini e dal clavicembalista Matteo Messori (14 agosto), e il Coro Costanzo Porta diretto da Antonio Greco (20 agosto), quest'ultimo presso la Chiesa del Suffragio.

 

L'apertura del cartellone sinfonico, mercoledì 2 settembre, è affidata un'artista del calibro di Riccardo Chailly alla guida della Gewandhausorchester Leipzig, prestigiosa formazione di cui è direttore musicale. Il concerto, omaggio a Robert Schumann nel secondo centenario della nascita, vedrà la straordinaria presenza di Kit Armstrong, diciassettenne pianista americano considerato tra i più sorprendenti solisti della nuova generazione.

 

Il 6 settembre arriverà per la prima volta a Rimini la Mahler Chamber Orchestra, una delle più versatili e applaudite ensemble orchestrali, nata sotto l'egidia di Claudio Abbado e diretta per l'occasione da Constantinos Carydis. Il programma, dedicato a Beethoven, vedrà il talentuoso pianista turco Fazil Say interpretare il Concerto n. 3 op. 37. Gradito ritorno il 9 settembre dell'Orchestra Filarmonica della Scala, guidata da Semyon Bychkov in un itinerario musicale che da Cajkovskij a Wagner si spinge fino a Bartók. Doppio appuntamento con la Czech Philharmonic Orchestra e il Coro Filarmonico di Praga diretti da Ion Marin, impegnati il 12 settembre nella Nona Sinfonia di Beethoven e il 13 in una serata ad invito dedicata a Dvorak e Smetana e al secondo concerto per pianoforte e orchestra di Chopin affidato ad un interprete raffinato come Pietro De Maria. Ultimo appuntamento sinfonico il 19 settembre con la blasonata Bayerisches Staatsorchester e il carismatico Kent Nagano sul podio per musiche di Richard Strauss e Anton Bruckner.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -