Rimini pesca sportiva, approvato il calendario provinciale 2011

Rimini pesca sportiva, approvato il calendario provinciale 2011

RIMINI - La Giunta della Provincia di Rimini, nella seduta del 2 febbraio, ha approvato il calendario piscatorio provinciale 2011.

Si tratta del calendario regolante l'attività della pesca sportiva in acque interne realizzato per il nostro territorio. Infatti, la disposizione si è resa necessaria per la prima volta nel 2010 in seguito all'entrata nella provincia di Rimini dei sette comuni dell'Alta Valmarecchia; comuni montani nei quali sono presenti acque ricche di trote: salmonidi molto apprezzati dagli amanti della pesca sportiva.

 

Unitamente a queste acque, è ora presente un volume di corsi pescosi molto più esteso rispetto al precedente, necessitante di una specifica disciplina.

Il calendario di pesca nelle acque interne 2011 ripropone, nell'impianto generale, una regolamentazione della pesca sportiva che suddivide i corsi d'acqua in zone a differente vocazione piscicola, riportando tratti diversamente regolamentati dal punto di vista piscatorio (zone di protezione integrale, zone a regolamento di pesca specifico, zone destinate a campo gara) ed introducendo ulteriori limitazioni finalizzate alla gestione eco-sostenibile delle diverse popolazioni ittiche.

 

Sono inoltre elencate le specie di pesci che è possibile pescare rispettandone la misura minima e il periodo riproduttivo.

 

Per informazioni - e anche per segnalare violazioni all'ambiente acquatico - è possibile contattare l'Ufficio provinciale di Tutela faunistica (tel. 0541-716300).

 

Qui di seguito, i punti principali del calendario piscatorio 2011:

 

L'esercizio della pesca è consentito a coloro che siano in regola con gli adempimenti previsti dalle norme regionali.

I pescatori che intendono esercitare la pesca nelle zone classificate "D" devono munirsi del tesserino regionale di pesca controllata per la registrazione delle catture, distribuito presso gli Uffici Comunali di Casteldelci, Sant'Agata Feltria, Pennabilli e presso le locali sezioni delle associazioni piscatorie.

Il tesserino deve essere restituito al Comune di rilascio entro il 31/12/2011.

 

Classificazione delle acque interne.

Acque di categoria D: corsi d'acqua o tratti di essi in cui sono presenti, in modo esclusivo o prevalente, popolazioni naturali di "salmonidi" (trota fario).

Acque di categoria C: corsi d'acqua o tratti di essi in cui sono presenti, in modo esclusivo o prevalente, popolazioni naturali di "ciprinidi reofili" (vairone, barbo canino, cavedano, lasca, barbo comune, rovella, gobione).

Acque di categoria B: corsi d'acqua o tratti di essi in cui sono presenti, in modo esclusivo o prevalente, popolazioni naturali di "ciprinidi limnofili" (carpa, tinca).

Acque di categoria A: corsi d'acqua o tratti di essi in cui sono presenti, in modo esclusivo o prevalente, "specie eurialine" (cefali, passera, latterino, acciuga, cheppia, rombo, spigola).

 

Tempi di divieto di pesca delle specie ittiche.

Trota fario: dal lunedì successivo alla prima domenica di ottobre al sabato antecedente l'ultima domenica di marzo.

Trota fario (solo sul Fiume Marecchia e Torrente Senatello): dal lunedì successivo alla prima domenica di ottobre al sabato antecedente l'ultima domenica di marzo.

Luccio: dal 15 dicembre al 15 aprile.

Tinca: dal 1 maggio al 30 giugno.

Carpa: dal 1 maggio al 30 giugno.

Persico trota: dal 1 maggio al 30 giugno.

Persico reale: dal 1 marzo al 15 maggio.

Anguilla: dal 1 marzo al 30 settembre.

Barbo comune: dal 1 maggio al 30 giugno.

Cavedano: dal 1 maggio al 30 giugno.

Alborella: nessun limite.

Scardola: nessun limite.

Vairone: divieto di pesca e detenzione (obbligo di rilascio).

Barbo canino: divieto di pesca e detenzione (obbligo di rilascio).

Rovella: divieto di pesca e detenzione (obbligo di rilascio).

Lasca: divieto di pesca e detenzione (obbligo di rilascio).

Spinarello: divieto di pesca e detenzione.

Cobite comune: divieto di pesca e detenzione.

Gobione: divieto di pesca e detenzione (obbligo di rilascio).

Cheppia o Alosa: divieto di pesca e detenzione (obbligo di rilascio).

Ghiozzo padano: divieto di pesca e detenzione.

Granchio di fiume: divieto di pesca e detenzione.

Gambero di fiume autoctono: divieto di pesca e detenzione.

 

Divieti.

E' vietato in tutto il territorio provinciale, il trasporto di pesci e/o crostacei vivi, comprese le loro uova, senza specifica lettera d'autorizzazione rilasciata dal Responsabile del competente ufficio provinciale. Tale divieto non si applica per le forniture di pesce vivo acquistate dai gestori di laghi di pesca a pagamento e per quelle acquistate dalle Associazioni piscatorie e destinate esclusivamente al ripopolamento dei laghi da loro gestiti. Il pesce acquistato deve provenire da allevamenti ittici autorizzati ed essere sempre accompagnato da certificato di idoneità sanitaria.

E' vietato l'utilizzo come esca del pesciolino, sia morto che vivo, su tutto il territorio provinciale.

 

Orari di pesca.

L'esercizio della pesca nelle acque classificate "A" non è soggetto a limitazioni di orario.

Nelle acque di altra categoria, fermi restando gli specifici periodi di divieto, la pesca è consentita secondo gli orari sotto indicati:

dal 1 gennaio al 28 febbraio: dalle ore 7 alle ore 18.

dal 1 marzo al 30 aprile: dalle ore 5 alle ore 19.

dal 1 maggio al 31 maggio: dalle ore 4 alle ore 20.

dal 1 giugno al 31 agosto: dalle ore 4 alle ore 21.

dal 1 settembre al 31 ottobre: dalle ore 5 alle ore 19.

dal 1 novembre al 31 dicembre: dalle ore 7 alle ore 18.

 

Per la sola pesca dell'Anguilla e del Pesce gatto, consentita esclusivamente con l'uso della canna, nei tratti dei corsi d'acqua compresi nelle zone "B" e nelle acque di bonifica il termine della giornata di pesca è stabilito alle ore 24.

Nelle acque interne delle zone "D" è vietato l'esercizio della pesca ad ogni specie durante il periodo compreso tra le ore 19 della prima domenica di ottobre e le 5 dell'ultima domenica di marzo.

 

Per tutti dettagli, consultare la versione integrale del Calendario Piscatorio 2011.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -