Rimini piange la morte di Vincenzo Bellavista: dichiarato il lutto cittadino

Rimini piange la morte di Vincenzo Bellavista: dichiarato il lutto cittadino

RIMINI – Ha colpito l’intera Romagna la morte improvvisa di Vincenzo Bellavista, patron del Rimini calcio e presidente della Cocif. L’imprenditore è stato colpito da un infarto lunedì mattina alle 7. Bellavista (nella foto con il mister Leonardo Acori) è nato a Savignano il 12 settembre 1943. Dal 1° giugno del 1965 è entrato alla cooperativa Cocif, che ha guidato come presidente dal 1972. Il 6 maggio 1994 acquisì il Rimini Calcio, guidandoli fino alla serie B.


L’Amministrazione comunale dichiara il lutto cittadino - “L’improvvisa, drammatica notizia della scomparsa di Vincenzo Bellavista lascia un dolore profondo e un altrettanto grande vuoto nell’intera Città di Rimini”. L’Amministrazione comunale di Rimini si unisce al coro di cordoglio espresso dall’intera città per la scomparsa del presidente del Rimini calcio.

Cittadino onorario nel 2005, Vincenzo Bellavista- dal 1994 appassionato condottiero della compagine societaria della Rimini Calcio- ha sempre avuto Rimini e il Rimini nel cuore e nell’anima.


“L’entusiasmo con il quale ha condotto, anche in anni perigliosi, la navicella biancorossa ha permesso di realizzare un piccolo grande miracolo sportivo che si rinnova ogni giorno – afferma una nota del Comune -: una squadra e una società capace di unire straordinari risultati con i valori fondanti l’attività sportiva ad ogni livello. Non è un mistero che Bellavista e la Cocif abbiano consentito la sopravvivenza del grande calcio a Rimini, avendo un effetto trainante anche sull’attività sportiva dilettantistica, amatoriale e giovanile”.


“La figura di Vincenzo Bellavista deve essere ricordata e celebrata con tutto l’affetto e il rispetto che si devono a un grande riminese – prosegue l’Amministrazione -, il quale ha speso sino all’ultimo secondo di vita per garantire la prosperità di un’azienda leader nel Paese e in Europa e, negli ultimi 13 anni, di una squadra di calcio ammirata, solida, onesta”.


“E proprio in una giornata di lutto come questa che ogni ambito del tessuto cittadino- da quello amministrativo a quello politico e imprenditoriale e sportivo- deve sentirsi ancora più impegnato affinché il suo esempio, i suoi progetti, i suoi sogni e il suo patrimonio umano e sportivo siano portati avanti nella maniera migliore e efficace, a esclusivo beneficio di quella Rimini che amava disinteressatamente”, prosegue il Comune.


Nella giornata di svolgimento delle esequie funebri, è dichiarato il lutto cittadino, con l’esposizione della bandiera comunale listata a lutto.

Il Comune di Rimini presenzierà in forma ufficiale alle esequie funebri di Vincenzo Bellavista.

Ferdinando Fabbri - Alla notizia dell’improvvisa scomparsa di Vincenzo Bellavista, “patron” del Rimini Calcio, il presidente della Provincia, Ferdinando Fabbri, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

"La scomparsa del caro amico Vincenzo mi colpisce e mi addolora profondamente, sotto il profilo umano, per i rapporti di amicizia e di stima che ho sempre avuto con lui.

E’ un duro colpo, non solo dal punto di vista affettivo, ma anche per l’impatto sulla collettività riminese. Se n’è andata una persona che con le sue opere è entrata nel cuore di tutti i riminesi, grazie al coraggio,alla voglia di fare ed alla generosità sempre dimostrata.

Vincenzo lascia un grande vuoto, ma per onorarlo e per celebrare nel modo migliore il suo impegno ed il suo entusiasmo dobbiamo continuare a sostenere quel progetto sportivo che aveva avviato ed in gran parte realizzato".


Roberto Piva (Dl) - "La scomparsa di Vincenzo Bellavista mi addolora profondamente e lascia un grande vuoto in tutti i riminesi". Lo afferma il consigliere regionale della Margherita, Roberto Piva, commentando la morte del presidente del Rimini Calcio avvenuta questa mattina.

"Ricordo il grande imprenditore che con entusiasmo ha sostenuto i valori dello sport - afferma Piva - ed in particolare la squadra della città di Rimini con risultati eccezionali. Onore quindi a Vincenzo Bellavista che rimarrà per sempre nei cuori di Rimini".


Mauro Pasolini (LegaCoop FC) - “La scomparsa di Vincenzo Bellavista è un grave lutto che segna profondamente tutto il movimento cooperativo”. Lo dichiara Mauro Pasolini, presidente di Legacoop Forlì-Cesena, commentando la scomparsa del presidente del Rimini calcio e del fondatore della cooperativa Cocif di Longiano.

“Dapprima come Presidente, e poi negli ultimi anni come Direttore generale – afferma Pasolini -, Vincenzo è stato uno dei principali artefici del successo che ha portato la cooperativa COCIF ad essere leader mondiale nella produzione di porte e finestre”.

“Cooperatore vero, uomo di altissime capacità e di altrettanto forti – ricorda ancora Pasolini - passioni, Vincenzo ha sempre dedicato tutto se stesso alla causa mutualistica, riuscendo a raggiungere risultati di eccellenza in qualunque campo esercitasse la sua proverbiale capacità decisionale, dall'economia allo sport”.

“Nel ricordarlo come un grande protagonista del movimento cooperativo – conclude Pasolini - e della sua Romagna, Legacoop Forlì-Cesena si unisce al cordoglio dei famigliari, dei soci e dei dipendenti di COCIF”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -