RIMINI - Piano della mobilità, via libera in Commissione

RIMINI - Piano della mobilità, via libera in Commissione

Rimini - Martedì mattina, durante la seduta della III Commissione Dipartimentale, sono state approvate le Linee per la redazione del Piano urbano della mobilità del Comune di Rimini.

Si tratta del progetto del sistema della mobilità- previsto dalla Legge 340/2000 art.22- che affronta con metodologia integrata il governo della domanda di trasporto, dando un respiro più ampio e innovativo a programmazioni settoriali quali quelle dei Piani urbani del traffico, dei parcheggi, del trasporto pubblico e della mobilità lenta. Una pianificazione strategica capace di far interagire al meglio le programmazioni su singoli aspetti del muoversi in città, scaturita dalla collaborazione e sinergia dei soggetti pubblici e privati interessati.

Gli obiettivi strategici del Piano urbano della mobilità del Comune di Rimini sono:

- ridurre i fenomeni di congestione viaria

- assicurare l’abbattimento dei livelli di inquinamento atmosferico e acustico

- ridurre i consumi energetici

- aumentare i livelli di sicurezza del trasporto e della circolazione stradale

- minimizzare l’utilizzo individuale dell’auto privata

- incrementare la capacità del trasporto pubblico collettivo


Lo strumento principale per la redazione del Piano diventa allora il tavolo permanente della mobilità, presieduto dall’Assessore comunale alla Mobilità e alla Qualità urbana il quale coordina gli Assessorati all’Ambiente, alla Pianificazione urbanistica, alla Polizia Municipale del Comune di Rimini, Agenzia Mobilità, Tram Servizi, Provincia di Rimini, Quartieri, Consulta interprofessionale della provincia attraverso Ordini professionali degli Ingegneri e degli Architetti, tre componenti designate dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative e altrettante designate dalle Categorie Economiche.


In tutto ventuno componenti per un organismo che ha il compito di:

a) definire e valutare gli interventi di regolazione/adeguamento della rete viaria, ciclabile e pedonale

b) coordinare sul piano tecnico tutte le Direzioni del Comune di Rimini e gli altri Enti per l’armonizzazione di tutte le politiche di mobilità che interessano il territorio comunale

c) valutare l’impatto sulla mobilità e il traffico di nuovi insediamenti e la verifica dell’adeguatezza delle reti di accesso ai nuovi insediamenti

d) scelta dei possibili scenari contenenti gli obiettivi da raggiungere e delle decisioni da assumere

e) redigere il programma del Piano urbano della mobilità e degli altri strumenti di pianificazione (piano del traffico, piano dei parcheggi, piano della mobilità lenta, piano del trasporto pubblico)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tempistica individuata prevede l’approvazione delle linee guida in Consiglio Comunale entro la fine del 2006 e nel 2007 la redazione del Piano e l’avvio del lavoro per le programmazioni collegate. Parallelamente sarà potenziato l’Ufficio della Mobilità e Traffico, dotandolo di nuovo personale qualificato e sistemi innovativi di studio e controllo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -