Rimini, Piano Energetico: convenzione tra Arpa e Provincia

Rimini, Piano Energetico: convenzione tra Arpa e Provincia

RIMINI - La Giunta provinciale ha approvato la convenzione con ARPA (Azienda Regionale Prevenzione Ambiente della Regione Emilia- Romagna) per il supporto alla redazione del primo Piano dell'Energia della Provincia di Rimini.  Tra gli obiettivi lo sviluppo di una programmazione energetica sull'intero territorio riminese al fine di ridurre le emissioni serra, migliorare le condizioni di risparmio energetico e di promuovere le fonti energetiche rinnovabili sul suo territorio. Il mandato programmatico 2009/2014 prevede infatti che nel giro di pochi anni si arrivi all'autosufficienza energetica.

 

Attualmente la provincia ha un consumo di fonti energetiche stimato in 1650GWh con il settore del terziario che pesa per circa il 40%, seguito dall'industria con circa il 30%, e dal domestico con il 25%. Mentre alberghi e ristoranti incidono per il 13%.

I Consumi sono in aumento, tanto che dal '96 al 2007 sono praticamente raddoppiati.

La domanda di energia da combustibili fossili è caratterizzata dalla prevalenza di consumo di gas naturale (kTep) con 257,51, seguito dal gasolio con 156 e dalla benzina con 88,82 (dati 2006)

Il consumo di energia, rimanendo costante la domanda, è destinato dal 2010 al 2025 ad aumentare di almeno il 20%.

La provincia di Rimini per Kmq ha un consumo di energia che è più del doppio della media dell'Italia (640,17 kmq*TEP/Kmq) contro gli 801,54 dell'Emilia Romagna. Noi siamo a 1357,27.

Tenendo fede alle direttive dell' Unione Europea (-20% di consumi, +20% di rinnovabili, -20% di emissioni) dobbiamo aumentare il nostro tasso di produzione di fonti di energia rinnovabile.  Solo considerando i tetti dei capannoni industriali esistenti (524) con superficie superiore a 2000 mq. potremmo produrre 262 MW.

 

In ogni caso bisogna smentire che finora si è fatto poco. La provincia di Rimini con 6,9 kw/Kmq è una delle prime in Italia (dati GSE 2009).

Ed inoltre bisogna considerare quanto è possibile fare nelle aree produttive dove non si sono praticamente vincoli per l'istallazione del fotovoltaico.

 

 

La convenzione siglata va nella direzione di potenziare ed ottimizzare la programmazione energetica territoriale. In particolare Arpa Emilia-Romagna - sezione di Rimini ed il Centro tematico regionale energia e valutazioni ambientali complesse, fornirà alla Provincia di Rimini il proprio supporto tecnico-scientifico per:

 

·        elaborazione linee guida provinciali su energia ed ambiente

·        la definizione del quadro conoscitivo del sistema energetico provinciale con l'analisi delle condizioni di domanda e di offerta energetica;

·        l'analisi del quadro ambientale e territoriale di riferimento per la Provincia;

·        la selezione di alcune politiche energetiche di scala provinciale;

·        la definizione di procedure di autorizzazione delle opere e degli impianti energetici di competenza provinciale;

·        la collaborazione nelle fasi di concertazione istituzionale e di presentazione pubblica dei risultati dei lavori svolti.

 

Arpa svilupperà quindi un bilancio energetico provinciale aggiornato entro 6 mesi, che dovrà risultare coerente con il bilancio energetico regionale e servire all'inquadramento di analoghi bilanci energetici di scala comunale. Fotografia dell'esistente e individuazione degli obiettivi saranno individuati entro sei mesi, dopo i quali dovranno partire

La Provincia di Rimini, tramite la convenzione con ARPA, intende investire sulle politiche energetiche sia per contribuire a livello locale al raggiungimento degli obiettivi internazionali in materia di risparmio energetico e di promozione delle fonti rinnovabili, sia per svolgere la funzione di supporto per le nuove economie di sviluppo. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -