Rimini, picchiato dai naziskin. Nessuna matrice razziale

Rimini, picchiato dai naziskin. Nessuna matrice razziale

Rimini, picchiato dai naziskin. Nessuna matrice razziale

RIMINI - Dietro il pestaggio subito dal marocchino davanti al noto pub di Rimini "Rose and Crow" ci sarebbe un banale litigio per una precedenza nel bagno degli uomini e nessuna matrice razziale. E' quanto emerge dalla testimonianza dell'extracomunitario, ascoltato lunedì dagli agenti della Digos di Rimini. La vittima dell'aggressione, residente a Pesaro, giudicato guaribile dai sanitari dell'Infermi' in otto giorni, ha spiegato i responsabili del pestaggio erano ubriachi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli aggressori, due gemelli di Carpegna, sono noti alla Digos perchè frequentano ambienti vicini ai naziskin. Nella loro auto avevano due tirapugni e due coltelli a serramanico. In un primo momento si era pensato ad un'aggressione a sfondo razziale proprio perchè i due gemelli erano ritenuti naziskin, noti anche ai centri sociali pesaresi. A smentire l'ipotesi è stato il marocchino stesso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -