Rimini, presa in consegna la nuova Casa protetta di Covignano

Rimini, presa in consegna la nuova Casa protetta di Covignano

Rimini, presa in consegna la nuova Casa protetta di Covignano

RIMINI - E' stata presa in consegna giovedì dal Comune di Rimini la nuova Residenza sanitaria assistita di Covignano. La struttura sanitaria è composta da tre nuclei che ospiteranno 54 persone non autosufficienti, distribuiti in 12 stanze singole e 21 stanze doppie, ciascuna dotata di proprio servizio igienico accessibile alle persone disabili. La scelta della struttura per l'utilizzo di casa protetta per anziani sul colle di Covignano è stata motivata dalla particolarità del luogo e del contesto.

 

L'edificio è completamente immerso nel verde ed è adiacente al complesso storico del "Convento le Grazie" dei frati minori dell'Emilia, restituendo una serena e tranquilla sensazione di luogo sicuro e protetto. Si tratta di un fabbricato che ha un ingresso indipendente dal resto del complesso storico-religioso del convento.

 

L'intervento ha interessato i lavori contenuti in un edificio degli anni sessanta, attiguo al convento della Madonna delle Grazie risalente al 1300. Fino a poco tempo fa era occupato prima da un seminario per studi ecclesiastici e poi da una scuola media. Nella realizzazione sono stati utilizzati materiali durevoli nel tempo e che agevolano le operazioni di pulizia manutenzione ordinaria e programmata. Le parti murarie esterne sono trattate con intonaco e tinta a calce ad elevata traspirabilità. Le pavimentazioni esterne dei percorsi pedonali sono in pietra naturale grigia con bordi in cemento prefabbricato.

 

La struttura è dotata di impianto di trattamento aria a doppia canalizzazione per aria da inserirsi nel controsoffitto. L'impianto di climatizzazione estate-inverno in tutti i locali comuni è gestito con termostati ambiente, mentre le camere degli ospiti sono dotate di impianto di condizionamento azionabile e regolabile in maniera differenziata per ogni locale. La temperatura interna invernale garantirà i +20°C interni anche quando all'esterno la temperatura dovesse scendere sotto zero.

 

All'interno della struttura è presente uno spazio a corte che è stato trasformato in terrazzo pensile fruibile dagli ospiti della casa protetta dall'atrio del piano primo. Gli spazi esterni sono completamente fruibili da tutti gli ospiti della casa protetta, con percorsi per accedere al bosco. Nell'area di pertinenza della struttura è presente un parcheggio per i visitatori con pavimentazione non asfaltata e drenante a disposizione del personale di servizio per circa 40 autovetture.

 

Nel prossimo mese saranno compiute le ultime verifiche tecniche con l'attivazione degli allacci. La struttura completata per le parti edili dovrà essere poi allestita dal soggetto che gestirà la struttura con gli arredi funzionali alle proprie esigenze. Il gestore sarà scelto con apposito bando. L'importo complessivo di intervento è di circa 3.800.000 euro, di cui da finanziamento Amministrazione comunale 1.704.307,77 euro e finanziamento regionale 92.962,24 euro. 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -