Rimini, proseguono gli appuntamenti con "Musei Aperti"

Rimini, proseguono gli appuntamenti con "Musei Aperti"

RIMINI - Nell'ambito di  MUSEI APERTI, l'iniziativa promossa dall'Assessorato alla Cultura della Provincia di Rimini, che nel mese di novembre prevede aperture gratuite ed eventi in tutti i Musei del Sistema provinciale, i Musei Comunali di Rimini propongono Domenica 14 novembre alle ore 11, presso la sala del Giudizio, un breve intervento di Maurizio Biordi, (dirigente Archeologia e Culture Extraeuropee) che per la rubrica Pillole di curiosità presenterà la mostra Nel nome di Mami Wata - ‘sirena' del vodu, al Museo degli Sguardi fino al 6 gennaio 2011 e, a seguire, un concerto dell'Istituto Musicale Pareggiato "G. Lettimi". Maurizio Sciarretta (Violino) e Claudia Berti (Clavicembalo) proporranno brani di Giuseppe Tartini, Johann Sebastian Bach, Antonio Vivaldi, Arcangelo Corelli.

 

Per motivi organizzativi non sarà attivo, come già preannunciato, il laboratorio relativo alla mostra Questo non è un piatto. Il vostro patrimonio. La vostra lingua. La vostra cultura, allestita al Museo della Città fino al 26 novembre p.v..

 

Fino al 21 novembre è possibile inoltre visitare la mostra I Decorati riminesi al Valore Militare, a cura dell'Associazione ARIES (Associazione Ricerche Iconografiche e Storiche): quasi 500 motivazioni, fotografie, oggetti, cimeli che riguardano 150 anni di vita nazionale. Negli elenchi della Sezione riminese (che comprendono oltre 200 decorati) figurano decorati di ogni arma in un arco di tempo che va dal 1860 al 1945. Al materiale memorialistico messo a disposizione da Il Nastro Azzurro, si aggiungono cimeli di decorati di ARIES, molti dei quali esposti per la prima volta e frutto delle ricerche e delle donazioni ricevute dalla Associazione che si adopera per preservare la memoria dei nostri soldati.

 

MUSEI APERTI rappresenta anche un invito ad incontrare l'archeologia riminese lungo un itinerario che  attraversa la Sezione archeologica e l'area di scavo della Domus del chirurgo. Ma anche ad incontrare  l'arte, nella Sezione Medievale e Moderna del Museo, fra le opere testimoni delle pagine più salienti della nostra storia: dalle tavole e dagli affreschi della Scuola riminese del Trecento, ai capolavori dell'età malatestiana, alla pittura del Seicento, fino alla produzione artistica di Renè Gruau.

 

In programma, la domenica, visite guidate su prenotazione (tel. 0541.21462) alla domus del chirurgo (ore 11.00 e 15.15) e alla sezione archeologica (ore 10.00 e 16.30), nonché un itinerario guidato (ore 15 con partenza dal Museo della Città) dal titolo Dalla domus del chirurgo alla corte di Sigismondo ai pittori del Seicento, proposta a latere della mostra Caravaggio e altri pittori del Seicento (Castel Sismondo, fino al 27 marzo 2011).

 

Info: www.museicomunalirimini.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -