Rimini, raffica di controlli dei Carabinieri. Cinque arresti e sei denunce

Rimini, raffica di controlli dei Carabinieri. Cinque arresti e sei denunce

Rimini, raffica di controlli dei Carabinieri. Cinque arresti e sei denunce

RIMINI - I Carabinieri del Comando Provinciale di Rimini nonostante la pioggia hanno effettuato nel weekend un controllo straordinario dei militari delle tre compagnie di Rimini, Riccione e Novafeltria. Il bilancio complessivo è di cinque arresti, sei denunce e di quattro persone segnalate per uso di sostanze stupefacenti. Sequestrati anche oggetti contraffatti in stato d'abbandono: si tratta di 68 orologi ‘sveglia', 200 pezzi di bigiotteria, 70 occhiali e 80 orologi.

 

Un nigeriano di 23 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato poiché inottemperante ad un decreto di espulsione firmato dalla Questura di Rimini nel 2009. Stessa sorte anche per un tunisino di 38 anni. A Riccione è finito in manette un 35enne poiché trovato in possesso di 29 involucri contenenti 14 grammi di mdma e 2,4 grammi di hashish all'interno di una discoteca. Si sono aperte le porte del carcere di Rimini per F.S., originario di Carbonia (Cagliari), in esecuzione di un ordine di carcerazione messo nel 2010 dall'ufficio di sorveglianza di Reggio Emilia per furto.

 

Un minorenne di 15 anni è stato arrestato per furto aggravato e rapina in esecuzione ad un ordine di custodia cautelare in carcere firmato dal tribunale dei minori di Milano. Il giovanissimo è stato poi associato al centro di prima accoglienza di Bologna a disposizione dell'autorità giudiziaria. Un marocchino di 33 anni ed un ucraino di 62 sono stati denunciati per falsificazione di carta di circolazione ucraina e carta internazionale di assicurazione in concorso.

 

I due sono stati controllati in Piazzale Cesare Battisti a bordo di un'auto, esibendo i documenti del mezzo contraffatti. I Carabinieri hanno proceduto anche al sequestro della documentazione, dell'auto e delle targhe. Denunciate anche due prostitute romene di 23 e 22 anni poiché inosservanti al foglio di via firmato dal Questore di Rimini lo scorso 11 giugno.

 

 Un romeno di 32 anni, residente a Rimini, è stato denunciato con l'accusa dopo esser stato sorpreso rubare merce per un valore di un centinaio di euro in un supermercato, togliendo il dispositivo antitaccheggio. Un altro romeno, di 42 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato deferito in stato di libertà poiché trovato in possesso di strumenti atti allo scasso.

 

Lo stesso è stato anche denunciato per non aver rispettato il divieto di dimora nella provincia di Rimini.

Due aretini di 26 e 28 anni, trovati con 9 grammi di hashish e 5 di marijuana, un perugino di 45 (sorpreso con un spinello ed hashish), ed un altro aretino di 26 anni, trovato con 10 grammi di marijuana, sono state segnalati al prefetto come assuntori di sostanze stupefacenti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -