Rimini: rapinatori di 'lucciole', convalidato l'arresto dei cinque

Rimini: rapinatori di 'lucciole', convalidato l'arresto dei cinque

Rimini: rapinatori di 'lucciole', convalidato l'arresto dei cinque

RIMINI - Si è svolta lunedì mattina presso il tribunale di Rimini l'udienza di convalida per i cinque giovani baresi accusati di rapina pluriaggravata continuata in concorso ai danni delle prostitute. La banda è stata sgominata sabato mattina dagli agenti della Squadra Mobile. I malviventi erano giunti in riviera un mese e mezzo fa per cercare lavoro come camerieri. Non trovando un'occupazione hanno deciso di racimolare il denaro, trasformandosi in rapinatori di prostitute.

 

In una settimana sono state aggredite e rapinate diverse lucciole tra Rimini e Riccione. Fingedosi normali clienti, prendevano un appuntamento telefonico con le prostitute. Poi si presentavano nell'abitazione della malcapitata armati di una finta pistola semiautomatica. Le ragazze venivano prima maltrattate e poi rapinate. Nel mirino sono finite una cinese, una domenicana e due colombiane.

 

La Squadra Mobile di Rimini li ha sorpresi alle prime luci dell'alba di sabato in un residence di Marebello. A incastrarli era stata una telefonata fatta da un cellulare rubato ad una delle vittime. Il giudice ha deciso per la custodia cautelare in carcere per tutti e cinque. Le perquisizioni domiciliari hanno consentito di ritrovare 4 computer portatili rubati alle prostitute, 20 telefoni cellulari e 2.000 euro in contanti. Parte del denaro la banda lo aveva già sperperato in divertimenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -