Rimini: rapine in banca, finiscono in carcere due napoletani

Rimini: rapine in banca, finiscono in carcere due napoletani

Rimini: rapine in banca, finiscono in carcere due napoletani

RIMINI - Insieme ad un complice aveva messo a segno due colpi a distinti istituti di credito di Rimini. Un napoletano di 38 anni, A.F., collaboratore di giustizia, è stato arrestato dai Carabinieri al termine di indagini insieme a V.Q., un 29enne anch'egli napoletano. Nel mirino dei due rapinatori era finita la Cassa dei Risparmi di Forlì e di Romagna, filiale di Rimini via Rimembranze 48 (bottino 41 mila euro) e la Carim sempre in via Rimembranze (quasi 17mila euro).

 

Gli uomini dell'Arma fin da subito hanno intuito come ad agire fossero state mani esperte. Così hanno fatto visionare ai testimoni delle foto segnaletiche che hanno riconosciuto i volti dei due campani. Ad incastrare i due banditi sono state anche diverse intercettazioni telefoniche, nelle quali i rapinatori parlavano di come spendere il bottino. A.F. è stato individuato in una località protetta nella provincia di Gorizia dove si trovava in regime di sorveglianza, mentre V.Q. alloggiava in un hotel a Riccione. Ora entrambi si trovano in carcere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -