Rimini, Riccardo Chailly inaugura il cartellone sinfonico della Sagra Malatestiana

Rimini, Riccardo Chailly inaugura il cartellone sinfonico della Sagra Malatestiana

RIMINI - Sarà un artista del calibro di Riccardo Chailly alla guida della Gewandhausorchester Leipzig, prestigiosa formazione di cui è direttore musicale, ad inaugurare giovedì 2 settembre alle ore 21 presso l'Auditorium Palacongressi di Rimini (via della Fiera, 52) il cartellone sinfonico della 61.a Sagra Musicale Malatestiana. Il concerto, prima data in Italia, è un omaggio a Robert Schumann nel secondo centenario della nascita e vedrà la straordinaria presenza di Kit Armstrong, diciassettenne pianista americano considerato tra i più sorprendenti solisti della nuova generazione, che aprirà la serata con il Concerto per pianoforte e orchestra in la minore op. 54. A seguire il Concerstück in fa maggiore per 4 corni e orchestra op. 86 nell'interpretazione del Gewandhausorchester Hornquartett formato da Bernhard Krug, Jochen Pleß, Clemens Röger e Raimund Zell. Chiude il concerto la  Sinfonia n.1 in si bemolle maggiore op.38 Frühling, che verrà presentata nella versione con i ritocchi orchestrali di Gustav Mahler.


Il Concerto per pianoforte e orchestra in la minore op. 54 fu l'unico lavoro solistico di Schumann accolto all'epoca con favore: il carattere anticonformista della musica del compositore risultava infatti troppo audace anche per i virtuosi, che erano portati per natura a compiacere le richieste del pubblico. L'idea di scrivere un Concerto era legata in primo luogo alla figura della moglie Clara, una delle maggiori interpreti della storia del pianoforte. Il primo movimento nacque come lavoro autonomo tra il 1839 e il 1841. Più d'un editore rifiutò il manoscritto e anche Clara forse rimase perplessa, visto che questa versione non venne mai eseguita. Solo nel 1845, quando le lunghe crisi depressive lo tormentavano sempre più spesso,  Schumann decise di riprendere in mano la partitura e aggiungere due movimenti, trasformandola in un lavoro di struttura tradizionale. Nella nuova versione il Concerto, interpretato da Clara, riscosse un caldo successo a Dresda, Lipsia, Vienna e Praga.


Anche il Concerstück in fa maggiore per 4 corni e orchestra op. 86 ebbe ingiustamente una scarsa fortuna. Il lavoro, che risale agli inizi del 1849, fu scritto da Schumann per i solisti dell'Orchestra di Corte di Dresda, guidati da un virtuoso di prim'ordine come Josef Rudolf Lewy. Presenta un organico insolito ma con un precedente significativo in un Lied di Schubert, Nachtgesang im Walde D913, per quattro voci maschili e un quartetto di Waldhorn. È articolato in tre parti, come un Concerto, benché gli ultimi due movimenti, Romanze e Sehr lebhaft, siano legati assieme senza soluzione di continuità.  La scrittura delle parti solistiche è brillante, con passaggi nella tessitura acuta. La musica alterna momenti di eroismo con un'espressione più lirica, specie nella Romanze. La sensuale melodia dei corni nella parte centrale del movimento rappresenta una delle migliori pagine scritte da Schumann e ricompare in forma un po' trasformata nel finale, conferendo al lavoro una sorta di forma ciclica.


Per la stesura della "Frühlingssymphonie", la Primavera, Schumann fu ispirato dalla lettura di una poesia di Adolph Böttger nella quale il  poeta rivolge una fervida preghiera allo Spirito delle Nubi affinché si allontani con il suo corteo di nebbie e fredde piogge. Schumann finì la composizione in soli quattro giorni, nel gennaio del 1841, terminando in poche settimane la stesura dell'orchestrazione. Il 31 marzo successivo si tenne a Lipsia la prima esecuzione, con l'Orchestra del Gewandhaus diretta dall'amico Felix Mendelssohn.

La prevendita dei biglietti è presso il Teatro Ermete Novelli (via Cappellini, 3, tel. 0541/24152) dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 14. I biglietti possono essere acquistati on-line anche sul sito www.vivaticket.it
La biglietteria all'Auditorium Palacongressi (tel. 0541/711400, solo nel giorno del concerto) apre alle ore 17 solo nel giorno del concerto
Per informazioni:
Istituzione Musica Teatro Eventi via Gambalunga 27 Rimini tel. 0541.704294 - 704293.
Ufficio Relazioni con il Pubblico piazza Cavour, 39  Rimini tel. 0541.704704

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -