Rimini: rimosso il giudice anti crocefisso

Rimini: rimosso il giudice anti crocefisso

Rimini: rimosso il giudice anti crocefisso

RIMINI - Ha fatto parlar di se per essersi rifiutato di tenere udienze in aule dove è esposto il crocifisso. Il giudice di Camerino (Macerata), il riminese Luigi Tosti, è stato rimosso dall'ordine giudiziario dalla sezione disciplinare del Csm. A Palazzo dei Marescialli Tosti non ha fatto ricorso d un avvocato, come pure avrebbe potuto, ma ha preferito difendersi da solo. "E' stata scritta una pagina nera per la laicità dello Stato italiano", ha commentato.

 

Il giudice ha annunciato che impugnerà il verdetto "prima davanti alle sezioni unite civili della Cassazione, poi, se sarà confermata una sentenza negativa, alla Corte europea". Secondo Tosti "la sentenza avrà ripercussioni anche sul ricorso che l'Italia vuole inoltrare alla Grande Camera", in merito al crocifisso nelle scuole. Ora il giudice potrebbe chiedere di essere assunto dalla Corte dei diritti dell'uomo di Strasburgo.

 

Era il maggio del 2005 quando Tosti annunciò che non avrebbe più tenuto udienze in aule del tribunale con il crocefisso. Quindi venne sospeso dalle funzioni e dallo stipendio nel 2006. Dopo il verdetto di venerdì non potrà più indossare la toga.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Trovo vergognosa questa sentenza. Trovo vergognoso che in uno stato che si definisce laico sia esposto un simbolo religioso in un tribunale. Trovo v ergognoso si definisca tale simbolo "simbolo universale di pace". Trovo vergognoso che partiti laici votino ODG che definiscono la sentenza di Strassburgo un passo indietro sulla strada della laicità.....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -