Rimini: ripartono le misure per la qualità dell'aria

Rimini: ripartono le misure per la qualità dell'aria

RIMINI - Dal 7 gennaio, dopo la sospensione nel periodo delle festività natalizie e di fine anno, entrano in vigore le limitazioni alla circolazione stradale previste dalla seconda fase dell'Accordo di programma regionale sulla qualità dell'aria.

 

Alle limitazioni previste nella prima fase, che hanno riguardato i veicoli più inquinanti, sono state aggiunte le seguenti limitazioni:

-          dal 7 gennaio fino al 31 marzo è disposto (in aggiunta) il blocco della circolazione stradale dinamica privata dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 18,30 dei veicoli diesel Euro 2 sprovvisti di filtro antiparticolato (FAP) e il blocco della circolazione stradale dinamica privata di tutti i veicoli nella giornata di giovedì dalle ore 8,30 alle ore 18,30.

 

Le limitazioni alla circolazione si applicano nel territorio del Comune di Rimini a mare della Strada Statale 16, con esclusione oltrecché della statale, di viale Principe di Piemonte, dal confine con Riccione fino alla rotonda di incrocio con via Cavalieri di Vittorio Veneto, di via Cavalieri di Vittorio Veneto fino alla SS. 16, di via San Salvador dal confine con Bellaria-Igea Marina fino all'incrocio con via Tolemaide, via Tolemaide fino alla SS. 16, di alcuni tratti di viabilità urbana di collegamento ai parcheggi scambiatori.

 

Veicoli più inquinanti: dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle ore 18,30 divieto della circolazione stradale dinamica privata dei mezzi più inquinanti (veicoli benzina Euro 0; veicoli diesel Euro 0 ed Euro 1; veicoli diesel Euro 2 sprovvisti di filtro antiparticolato (Fap); ciclomotori e motocicli a due tempi non conformi alla normativa Euro 1, anche se provvisti di bollino blu.

 

Tutti i veicoli nella giornata di giovedì: blocco della circolazione dinamica privata nella giornata del giovedì dalle ore 8,30 alle ore 18,30

 

L'Accordo regionale sulla qualità dell'aria lascia facoltà alle singole amministrazioni di valutare particolari situazioni meteoclimatiche (quali la neve, particolari condizioni di qualità dell'aria, sopravvenute situazioni eccezionali ecc.) che suggeriscano la momentanea sospensione del medesimo.

 

Veicoli esenti: autoveicoli elettrici e ibridi; autoveicoli benzina e diesel Euro 4 ed Euro 5; autoveicoli a Gas metano e GPL; autoveicoli diesel Euro 3 dotati di filtro antiparticolato (Fap); autoveicoli diesel dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (Fap) con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell'inquinamento da massa di particolato almeno Euro 4; autoveicoli con almeno 3 persone a bordo (car pooling) (con 2 persone a bordo se omologate a 2 posti); autoveicoli condivisi (car sharing); autoveicoli per trasporti specifici e autoveicoli per uso speciale, così come definiti dall'articolo 54 del codice della strada; motocicli omologati Euro 2 ed Euro 3; veicoli diesel di tipo M2, M3, N1, N2 o N3 omologati Euro 3 o dotati di sistema di riduzione di particolato (Fap) con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell'inquinamento da massa di particolato almeno Euro 3.

 

Veicoli oggetto di deroga:

1.   veicoli di emergenza e di soccorso, compreso il soccorso stradale e la pubblica sicurezza;

2.   veicoli a servizio di persone invalide provvisti di contrassegno (handicap):

3.   veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili per la cura di malattie gravi o visite e trattamenti sanitari programmati in grado di esibire la relativa certificazione medica o attestato di prenotazione sanitaria o per ricoveri. L'attestazione o certificazione potrà essere prodotta anche successivamente, comunque entro la giornata;

4.   veicoli al servizio di famigliari che assistono parenti ammalati, muniti di certificazione attestante tale necessità rilasciata dal medico curante;

5.   veicoli di paramedici e assistenti domiciliari in servizio di assistenza domiciliare con attestazione rilasciata dalla struttura pubblica o privata di appartenenza, veicoli di medici/veterinari in visita domiciliare urgente muniti di contrassegno rilasciato dal rispettivo ordine;

6.   veicoli per trasporto persone immatricolate per trasporto pubblico (taxi, noleggio con conducente con auto e/o autobus, autobus di linea, scuolabus, ecc.);

7.   veicoli utilizzati da Magistrati, Ufficiali Giudiziari e Consulenti Giudiziari e da avvocati muniti di tesserino di appartenenza all'Ordine, impegnati in difesa d'ufficio o di fiducia attinenti a provvedimenti restrittivi della libertà personale o più in generale a provvedimenti urgenti e a procedimenti penali con imputati in stato di detenzione;

8.   veicoli al servizio di personale scolastico che operano su più sedi scolastiche nello stesso giorno, muniti di certificazione rilasciata dalla Scuola di appartenenza;

9.   veicoli diretti o provenienti dagli alberghi cittadini, muniti di ricevuta di albergo o prenotazione. L'attestazione rilasciata da parte dell'albergo potrà essere prodotta anche successivamente, comunque entro la giornata;

10.                      veicoli diretti alla revisione e/o che si devono sottoporre alla prova obbligatoria dei gas di scarico (bollino blu) muniti di prenotazione;

11.                      veicoli di turnisti e di operatori in servizio di reperibilità con certificazione del datore di lavoro;

12.                      veicoli di autoscuole muniti di logo identificativo, durante lo svolgimento delle esercitazioni di guida (almeno due persone a bordo);

13.                      veicoli appartenenti ad istituti di vigilanza;

14.                      veicoli adibiti al trasporto di stampa periodica;

15.                      veicoli adibiti al trasporto di merci deperibili (frutta, ortaggi, carni e pesci, fiori, animali vivi, latte e latticini, prodotti di pasticceria e panificazione), farmaci e prodotti per uso medico (gas terapeutici, ecc.);

16.                      veicoli di interesse storico e collezionistico, di cui all'art.60 del Nuovo Codice della Strada, iscritti in uno dei seguenti registri: ASI, StoricoLancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI, limitatamente alle manifestazioni organizzate;

17.                      veicoli diretti agli istituti scolastici per l'accompagnamento, in entrata ed uscita, degli alunni di asili nido, scuole materne, elementari e medie inferiori, muniti di attestato di frequenza indicante l'orario di entrata e di uscita, limitatamente ai 30 minuti prima e dopo tale orario;

18.                      veicoli per il pronto intervento, la manutenzione, di impianti pubblici e privati o di edifici, a servizio delle imprese e della residenza (sono ricompresi in tale voce gli interventi su impianti elettrici, idraulici, termici, della sicurezza e tecnologici in genere, per interventi di accessibilità all'abitazione), limitatamente ad interventi urgenti non prorogabili e di emergenza.

 

L'ordinanza integrale è pubblicata sul sito internet

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

www.comune.rimini.it/servizi/attiregolamenti/ordinanze/-Viabilita/pagina139.html

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -