Rimini: rissa tra biancorossi e cesenati, si cercano altri responsabili

Rimini: rissa tra biancorossi e cesenati, si cercano altri responsabili

Rimini: rissa tra biancorossi e cesenati, si cercano altri responsabili

RIMINI - Continuano le indagini della Digos per far luce sulla rissa tra tifosi del Rimini e del Cesena avvenuta martedì sera, intorno alle 22, nella zona tra via Acquario e via Fontemaggi. Al momento sono tre le persone denunciate, tutte di fede bianconera, che dovranno rispondere di rissa aggravata. Si tratta del giovane di 27 anni aggredito e finito all'ospedale di Santarcangelo e altri due ventenni. Ma la Digos è fiduciosa di identificare gli altri coinvolti nella zuffa.

 

Si sono affrontati una sessantina di suppoters riminesi ed una trentina di sostenitori del Cavalluccio. A dare l'allarme erano stati alcuni residenti della zona che, udendo delle urla, non hanno esitato a chiedere l'intervento del ‘113'. Quando la Volante è giunta sul posto c'era steso sul marciapiede un cesenate di 27 anni. Poco prima era stato colpito da una mazza da baseball, posta sotto sequestro.

 

A quanto pare i tifosi biancorossi si erano radunati in un bar di via Fontemaggi per una riunione. Quindi sarà facile per gli investigare dare un nome ed un cognome ai riminesi che hanno partecipato alla zuffa.  Sembra che i cesenati volessero vendicare un azione vandalica subita il 22 marzo scorso nei pressi del bar "Bombonera". Gli agenti, per identificare ulteriori responsabili della rissa, hanno inviato segnalazioni agli ospedali affinchè vengano segnalati referti da far vagliare agli inquirenti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -