Rimini, Roberto Piva: "Defibrillatori sempre a portata di mano"

Rimini, Roberto Piva: "Defibrillatori sempre a portata di mano"

RIMINI - Dopo aver appreso con dolore di un'altra morte in campo - questa volta in una palestra di Rimini - il Presidente la Commissione Sanità della Regione Emilia-Romagna, Roberto Piva ribadisce l'importanza dei defibrillatori semiautomatici esterni e la formazione dei soggetti che li utilizzano. "E' determinante avere a disposizione i defibrillatori semiautomatici e ancor di più saperli usare al momento giusto, perché così si possono garantire interventi tempestivi ed efficaci, aumentando la possibilità di salvare vite umane" afferma Roberto Piva, che aggiunge "Inoltre, chi pratica sport a ogni livello deve obbligatoriamente sottoporsi a controlli medici adeguati, proprio per evitare seri danni al proprio fisico".

 

La legge regionale del 27 luglio 2007 ha come finalità favorire la diffusione dei defibrillatori su tutto il territorio regionale e la formazione degli utilizzatori. Sulla base dei criteri definiti dalla Regione, le Aziende sanitarie territorialmente competenti hanno predisposto progetti di defibrillazione precoce. Tali progetti individuano le sedi e le strutture nelle quali sono collocati i DAE, tenuto conto prioritariamente di esigenze motivate da flussi significativi di popolazione e dalla distanza dalle sedi del sistema di emergenza territoriale.

 

La Regione ha provveduto, inoltre, a definire le misure di sostegno finanziario alla realizzazione di programmi di formazione dei soggetti interessati dai progetti.

 

Rimini ha in dotazione 120 dea in strutture sanitarie e 71 presso luoghi di pratica sportiva, scuole, corpi di polizia,vigili del fuoco e altri luoghi affollati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -